×

Incendi in Calabria e Sicilia: situazione grave in Aspromonte

Sono ormai decine gli incendi avvenuti fra Calabria e Sicilia che hanno provocato anche delle vittime: la situazione.

Incendi Calabria e Sicilia

Non c’è sosta in Calabria e anche in Sicilia a causa dei tanti incendi che stanno provocando vittime e gravi danni all’ambiente. Le fiamme stanno impegnando ormai da giorni i vigili del fuoco. I roghi hanno provocato negli ultimi giorni quattro vittime in Calabria e uno in Sicilia. 

Incendi in Calabria e Sicilia, la situazione 

I pompieri hanno effettuato nelle ultime ore oltre 500 interventi fra Calabria e Sicilia. La situazione è grave soprattutto in Aspromonte, così come in altre zone delle province di Reggio Calabria, Catanzaro e Cosenza. In azione ci sono almeno cinque canadair. Nel frattempo il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha parlato di 59 roghi attivi in Calabria con una situazione che continua a essere grave. Nel frattempo il presidente calabrese ha chiesto lo stato di emergenza per quanto sta accadendo negli ultimi giorni. Le squadre impegnate sul territorio nazionale sono 70.

Mezzi attivi in diverse zone come Cardeto, Isca sullo Ionio, Longobucco, Orsomarso e anche a Bagaladi. Nei vari comuni di Isca, Cittanova, San Luca, Mammola, Aiello sono attivi i canadair, a Mendicino c’è invece un elicottero.

Incendi in Calabria e Sicilia, cosa sta accadendo  

Nel frattempo in Sicilia la situazione continua anche a peggiorare. Alta è l’attenzione nella zona delle Madonie, in particolare a Castellana Sicula, Geraci Siculo e Polizzi Generosa.

Le fiamme hanno causato l’evacuazione di centinaia di persone dalle rispettive abitazioni. Gli incendi stanno causando gravi danni anche alle aziende agricole del posto e mettendo a rischio anche alcune abitazioni.

Incendi in Calabria e Sicilia, morti anche gli animali 

Non si placano gli incendi anche nella zona di Enna: a Pergusa le fiamme hanno preso piede già dalle prime ore di giovedì 12 agosto 2021 e proseguite per tutta la notte.

A causa dell’incendio distrutte due aziende fra Pergusa e Valguarnera. Si contano anche degli animali uccisi dagli incendi delle ultime ore. 

Un grave incendio si è sviluppato intorno al santuario della Madonna di Polsi, luogo religioso che si trova a San Luca (provincia di Reggio Calabria). A lanciare l’allarme è stato il rettore don Tonino Saraco che ha parlato di un luogo quasi isolato. La situazione è sotto il controllo dei vigili del fuoco che stanno operando ormai senza sosta per spegnere le fiamme

Contents.media
Ultima ora