×

Inchiesta Fanpage, Feltri su Fidanza: “Ha fatto una pu***a che costerà voti a Fdi”

Vittorio Feltri ha commentato il caso che ruota attorno alla vicenda di Carlo Fidanza. "Ci rimette Giorgia Meloni che perde voti".

Feltri su Fidanza

“Fidanza ha fatto una pu***a che costerà voti a Fratelli d’Italia”, queste le dure parole di Vittorio Feltri, capolista di Fratelli d’Italia alle elezioni comunali di Milano che avranno luogo nei giorni domenica 3 e lunedì 4 ottobre.

Sentito dalla redazione di Fanpage.it, Feltri ha speso molte parole sul caso legato a Carlo Fidanza, nonchè ha fatto un’analisi accurata della ripercussioni che si scateneranno sulla candidatura della Lista di Giorgia Meloni che, a seguito della vicenda ne sarebbe uscita danneggiata.

Feltri su Fidanza, “A rimetterci è Giorgia Meloni”

Il fondatore del un quotidiano “Libero” ha quindi fatto un bilancio sulla vicenda utilizzando in diversi punti dell’intervista parole molto dure, in particolare laddove si parli delle accuse di fascismo rivolte al candidato.

Più nel dettaglio alla domanda del giornalista sul fatto che nell’inchiesta di fanpage si sentano distintamente insulti razzisti e anti-semiti ha risposto seccamente affermando: “Il fascismo in Italia non c’è più da un pezzo, però sono rimasti gli antifascisti […] Io credo che se nel 2021 ti dichiari ancora fascista, o comunista, sei un deficiente”.

Feltri su Fidanza, “Vincerà Sala”

Nel corso dell’intervista Feltri ha ipotizzato chi potrebbe potrebbe essere il prossimo sindaco della città di Milano.

“Non mi interessa niente di chi possa essere. Io Fidanza manco lo conosco, si figuri che rilievo possano avere le sue dichiarazioni nei miei confronti” ha infine tagliato corto.

Feltri su Fidanza, “Ritengo opportuno autosospendermi”

Nel frattempo in una nota Feltri ha precisato di voler autosospendersi da ogni ruolo: “non c’è e non c’è mai stato in me alcun atteggiamento estremista, razzista o antisemita”. Lo afferma in una nota il capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento europeo Carlo Fidanza.

Ritengo opportuno autosospendermi da ogni ruolo e attività di partito al fine di preservare Fratelli d’Italia da attacchi strumentali”,

Infine ha aggiunto “non sono state mandate in onda in più occasioni ho ribadito al ‘giornalista infiltrato’ che asseriva di voler contribuire alla campagna elettorale di una candidata la necessità di farlo secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Il fatto che questi ulteriori colloqui non siano stati trasmessi la dice lunga sulla serietà di questa inchiesta e contribuisce a dare di me e della mia attività politica un’immagine totalmente distorta. A tutela della mia reputazione mi riservo di adire la giustizia civile e penale”.

Contents.media
Ultima ora