×

Incidente a Largo Argentina, auto investe cinque pedoni e sfonda la recinzione dell’area archeologica

Incidente a Largo Argentina: un’auto in retromarcia ha investito cinque pedoni e ha sfondato la recinzione dell’area archeologica in via Florida.

incidente a largo argentina
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v80), quality = 82

Incidente a Largo Argentina: un’auto in retromarcia ha investito cinque pedoni e ha sfondato la recinzione dell’area archeologica in via Florida.

Incidente a Largo Argentina, auto investe cinque pedoni e sfonda la recinzione dell’area archeologica

Nel primo pomeriggio di venerdì 29 aprile, intorno alle ore 14:30, un’auto ha investito cinque pedoni a Roma.

Il drammatico incidente si è consumato in via Florida, in prossimità di Largo Argentina. Dei cinque pedoni travolti dalla vettura, una Mercedes, quattro sono rimasti feriti seppur in modo lieve. I quattro feriti sono stati soccorsi dai paramedici del 118 e trasportati in ospedale. La moglie del conducente del veicolo, una donna di 80 anni, invece, è stata medicata sul posto.

Sulla base delle prime informazioni diffuse, pare che il conducente della Mercedes, un uomo di 80 anni affetto da disabilità, abbia improvvisamente perso il controllo del mezzo dotato di cambio automatico in fase di retromarcia.

Mentre faceva manovra, infatti, l’auto ha invaso il marciapiede opposto, urtando cinque pedoni e danneggiando la recinzione dell’area archeologica.

In questo frangente, la moglie del conducente è caduta dalla vettura poiché ancora con lo sportello del passeggero aperto ed è stata trascinata per alcuni metri.

Forze dell’ordine e Sovrintendenza: circolazione e danni all’area archeologica

In via Florida, oltre ai sanitari del 118, si sono recati anche i vigili urbani secondo i quali il conducente dell’auto avrebbe schiacciato il pedale dell’acceleratore per errore.

Insieme ai vigili urbani, erano presenti alcune pattuglie della Polizia locale di Roma Capitale e agenti del I Gruppo Trevi che hanno rapidamente provveduto a mettere in sicurezza l’area interessata dal sinistro e gestito la circolazione in zona.

Sono stati allertati, poi, gli uomini della Sovrintendenza al fine di verificare l’entità dei danni causati all’area archeologica.

Contents.media
Ultima ora