Incidente aereo a Seattle: impiegato ruba un airbus e si schianta
Incidente aereo a Seattle: ruba un airbus e si schianta
Esteri

Incidente aereo a Seattle: ruba un airbus e si schianta

incidente aereo

Impiegato dell'aeroporto di Seattle ruba un aereo in sosta. Causa un incidente aereo schiantandosi su Ketron Island.

L’airbus coinvolto nell’incidente aereo apparteneva alla compagnia Alaska Airlines e si trovava in sosta presso l’aeroporto Sea-Tac di Seattle. Un impiegato di 29 anni lo ha requisito e ha effettuato il decollo senza autorizzazione. L’aereo è stato inseguito dai piloti dell’aviazione militare. Il pilota ha compiuto alcune folli acrobazie in aria, prima di perdere il controllo del mezzo di linea. Lo schianto si è verificato su Ketron Island, nella Contea di Pierce.

Paura nei cieli di Seattle

La compagnia aerea Horizon Airlines non ha ancora divulgato il nome del pilota, tuttavia è confermato che le autorità conoscono la sua identità. Si tratterebbe di un 29enne che lavorava come meccanico per la compagnia aerea Horizon, presso l’aeroporto di Seattle. Senza alcuna autorizzazione, è salito a bordo di un aereo di linea della Alaska Airlines. Il velivolo, un Air Q400, è un modello che può ospitare 76 passeggeri. Al momento del decollo il pilota era l’unica persona a bordo.

L’uomo ha perso la vita nell’incidente aereo schiantandosi al suolo dopo un folle inseguimento nei cieli di Seattle.

L’inseguimento dei caccia F15

L’aereo rubato ha sorvolato la torre di controllo dell’aeroporto Sea-Tac di Seattle, senza avere alcuna autorizzazione al decollo. Immediatamente è scattato l’allarme. Alcuni caccia F15 si sono alzati in volo e hanno affiancato il mezzo civile. Secondo le prime ricostruzioni, i caccia militari hanno impedito che il pilota del volo Alaska Airlines si schiantasse su un’area abitata, causando un incidente aereo che avrebbe potuto coinvolgere altre persone o cose. Spinto dai caccia dell’aviazione, il pilota del velivolo civile ha proseguito il suo volo sopra i cieli della Contea di Pierce, nello stato di Washington. I caccia militari non sono ritenuti responsabili dello schianto aereo, che presumibilmente è stato causato dall’inesperienza del pilota.

Manovre folli in volo

Il 29enne a bordo dell’aereo rubato ha eseguito alcune manovre temerarie, per le quali non risulta che avesse alcun addestramento particolare.

Un testimone ha dichiarato di avere visto l’aereo della Alaska Airlines compiere un avvitamento in volo. Secondo le prime ricostruzioni, poco prima dell’incidente aereo il mezzo avrebbe toccato la quota di 30,5 metri dalla superficie dell’acqua. Il volo di linea ha terminato la sua folle corsa e si è in fine schiantato su Ketron Island, un’isola di 0.893 km² nella Contea di Pierce, con una popolazione di poche decine di abitanti.

Forse suicidio il motivo del gesto

Le autorità stanno indagando sulle motivazioni che possono avere spinto il giovane meccanico a compiere il gesto folle. Lo sceriffo della Contea di Pierce, Ed Troyer, ha reso noto via Twitter che non si tratta di un atto terroristico. L’attenzione è già molto alta, dopo l’episodio di un furgone sulla folla a Seattle nel 2017. “Confermiamo che si tratta di un caso di suicidio. Nessun altro è rimasto coinvolto” ha dichiarato Ed Troyer sui social media.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche