×

Incidente Domenico Diele: l’auto dell’attore viaggiava a 159 km/h

L'auto di Domenico Diele viaggiava ad una velocità di 159 chilometri orari. Lo dimostrano i risultati della perizia disposta dall'accusa. Nella notte tra il 23 e 24 Giugno, l'attore ha investito uno scooter guidato dalla 48enne Ilaria Dilillo, morta sul colpo.

Diele

Dalle indagini inerenti l’incidente che ha coinvolto l’attore italiano Domenico Diele, è emerso che la sua auto viaggiava ad una velocità di 159 chilometri orari. L’attore ha urtato violentemente uno scooter guidato dalla 48enne Ilaria Dilillo, che è morta sul colpo a seguito dei traumi riportati.

Aggiornamenti sul caso Diele: viaggiava troppo veloce

Il dato è emerso grazie alla nuova perizia che è stata disposta dall’accusa (rappresentata dal sostituto procuratore Elena Cosentino). Lo avrebbe rivelato la scatola nera che era installata all’interno della vettura dell’attore, il quale è stato accusato per il reato di omicidio stradale aggravato. Attualmente Diele si trova agli arresti domiciliari, presso la casa della nonna che risiede a Roma.

L’incidente è avvenuto nella notte tra il 23 e il 24 Giugno a Montecorvino Pugliano, in provincia di Salerno.

La donna che viaggiava sul motorino è rimasta uccisa nel violento impatto, avvenuto nei pressi di un’uscita autostradale, ed ora sono gli ultimi dati dalla perizia a dimostrare che l’attore guidava l’auto ad una velocità molto elevata. Subito dopo l’incidente Diele era stato arrestato e portato nel carcere di Fuorni.

E’ stato anche dimostrato che l’attore, al momento dello scontro, viaggiava sotto effetto di sostanze stupefacenti, dopo aver passato la serata in compagnia di alcuni amici. Lo hanno rilevato gli esami tossicologici e la situazione per Diele si è subito aggravata. Inoltre la patente dell’attore 31enne era stata sospesa sempre per problemi di dipendenza dagli stupefacenti.

Chi è la vittima Ilaria Dirillo

La vittima lavorava come segretaria in uno studio legale di Salerno.

Appena prima dell’incidente aveva subìto un grave lutto in famiglia: era morta la mamma. Ilaria viveva assieme al padre ed era amata da tutti. L’amore nei suoi confronti è stato dimostrato anche ai suoi funerali, ai quali ha partecipato una folla commossa, che ha accompagnato la bara della donna con un lungo applauso.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche