×

Incidente sul lavoro, Maurizio Geroso incastrato nell’elevatore: operaio vercellese morto a 57 anni

Incidente sul lavoro a Milano, l’operaio vercellese Maurizio Geroso è morto a 57 anni dopo essere rimasto incastrato nell’elevatore.

lavoro
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 82

Un drammatico incidente sul lavoro è avvenuto a Milano e ha causato la morte di un operaio vercellese di 57 anni, identificato come Maurizio Geroso. L’uomo è rimasto incastrato tra lo stipite di una porta e l’elevatore sul quale si trovava.

Incidente sul lavoro, Maurizio Geroso incastrato nell’elevatore: operaio vercellese morto a 57 anni

Nella mattinata di venerdì 28 gennaio, Maurizio Geroso, 57 anni, è morto dopo essere rimasto incastrato tra il cestello dell’elevatore sul quale si trovava e lo stipite di una porta mentre lavorava in un cantiere edile della Enrico Colombo SpA, situato presso il civico 1 di via Ambrogio Spinola, in zona City Life a Milano.

In seguito al drammatico episodio che rappresenta l’ennesimo caso di morte sul lavoro in Italia, la Questura ha aperto un’inchiesta e ha ricostruito la dinamica dell’incidente.

A quanto si apprende, pare che il 57enne, che lavorava presso l’azienda Enrico Colombo SpA con sede principale a Sesto Calende, sia rimasto incastrato nell’elevatore che stava impiegando.

Con la sua morte, Maurizio Geroso lascia la moglie.

Arrivo dei soccorritori e trasferimento in ospedale: disposta autopsia

Sul luogo del drammatico evento, si sono recati gli agenti di polizia, gli uomini della Scientifica che hanno effettuato i rilievi e i soccorritori del 118.

I paramedici hanno tentato di stabilizzare l’uomo che è stato trasportato in ospedale in codice rosso: nonostante gli sforzi dei medici, tuttavia, Maurizio Geroso è morto poco dopo l’arrivo presso la struttura sanitaria.

Al momento, la salma dell’operaio di Vercelli è stata posta sotto sequestro in attesa che venga effettuata l’autopsia, disposta dalla pm Daniela Bartolucci che si sta occupando delle indagini. In merito al tragico accaduto, infatti, è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti.

Marco Colombo, CEO della ditta, ricorda Maurizio Geroso

La prematura e improvvisa scomparsa dell’operaio Maurizio Geroso è stata commentata dal consigliere regionale della Lombardia in quota Lega nonché CEO della società per la quale il 57enne lavorava, Marco Colombo, che ha dichiarato: “Era una bella persona. Gli piaceva lavorare e scherzare con i colleghi. Qualche giorno fa aveva anche portato del riso per tutti, fiero delle tradizioni culinarie della sua terra”.

Contents.media
Ultima ora