×

Incidente sulla A2 Salerno-Reggio Calabria, tir precipita da un viadotto: due morti

L’incidente avvenuto sull’autostrada A2 ha provocato la morte di due persone: diversi i chilometri di coda.

Incidente autostrada A2

Grave incidente stradale sull’A2 autostrada del Mediterraneo, meglio conosciuta come Salerno-Reggio Calabria, a causa del quale hanno perso la vita due persone. L’accaduto si è verificato tra gli svincoli di Campagna e Contursi, in provincia di Salerno: per l’incidente si segnalano diversi chilometri di coda. 

Incidente sull’A2, cosa è accaduto 

Attualmente sono state accertate due vittime, vi sarebbe soltanto un mezzo coinvolto: ancora da chiarire la dinamica dell’incidente avvenuto sull’A2. Sul posto ci sono le forze dell’ordine che stanno effettuando i consueti rilievi per comprendere cosa sia accaduto. 

Incidente sull’A2, camion sbanda

Il conducente del mezzo avrebbe perso il controllo, sfondando il guardrail del viadotto Tenza, precisamente al chilometro 43,000. A causa dell’incidente si segnalano forti rallentamenti verso la Calabria: si viaggia soltanto sulla corsia d’emergenza.

Incidente sull’A2, chilometri di coda 

Sul luogo dell’accaduto sono giunte delle ambulanze, il personale dell’Anas per ripristinare la circolazione e mettere in sicurezza la carreggiata, ma anche i vigili del fuoco e il personale di polizia. Due le vittime, uno è l’autista del camion precipitato dal viadotto. Sono almeno cinque i chilometri di coda che si sono formati. 

Un’altra tragedia si è consumata lungo l’autostrada A1.

Nella serata di mercoledì 30 giugno 2021 ha avuto luogo un incidente stradale in cui ha perso la vita una donna di 32 anni. La sua auto si è scontrata con un tir e l’impatto si è rivelato fatale: per lei non c’è stato altro da fare che constatare il decesso. L’incidente è avvenuto in direzione Nord nel tratto compreso tra Pontecorvo e Ceprano, in particolare nel comune di Castrocielo (Frosinone). Stando alle prime ricostruzioni la donna stava viaggiando a bordo della sua vettura quando all’improvviso, per cause ancora da accertare, si è scontrata con un mezzo pesante.

Tragedia a Novellara, in provincia di Reggio Emilia, dove un operaio di 58 anni è morto mentre stava lavorando dopo essere stato schiacciato da un sacco di mangime dal peso di 12 quintali. L’episodio è avvenuto poco prima delle 10 del mattino del 30 giugno, all’interno dello stabilimento della Methodo Chemicals, sita nella zona industriale del comune. L’azienda nella quale il 58enne prestava servizio era nata negli anni Ottanta ed è specializzata nella commercializzazione di materie prime ed additivi destinati all’industria mangimistica.

Contents.media
Ultima ora