×

Incidente sulla A7, le indagini: il conducente aveva problemi neurologici

Effettua un'inversione a U sulla A7 e si schianta con un'altra auto: alla base dell'incidente e della morte ci sono i problemi neurologici di Giuseppe.

incidente a7 indagini

Dalle indagini si è scoperto che il conducente del suv in contromano che ha causato il terribile incidente sulla A7 soffriva di problemi neurologici.

Problemi neurologici per il conducente in contromano sulla A7

Un’inspiegabile inversione in autostrada sulla A7. All’origine di questo folle gesto ci sarebbero dei gravi problemi neurologici da parte di Giuseppe Maria Garavaglia.

Il 46enne all’improvviso ha sterzato e imboccato la strada asfaltata nel senso opposto di marcia, impattando violentemente con Matilda Hidri, 35enne di origine albanese residente a Genova. I due conducenti sono morti nell’incidente.

A confermarlo è stata la fidanzata di Giuseppe Maria: il compagno avrebbe sofferto di crisi quotidiane e continui momenti di stato confusionale, con perdita della percezione del tempo e dello spazio.

Le dinamiche dell’incidente mortale

Giuseppe Maria Garavaglia, 46enne di Novate Milanese, si trovava al volante della sua Volvo V60 domenica scorsa, 26 giugno, nel tratto di autostrada A7 in direzione Genova. Secondo la testimonianza di un’automobilista che ha assistito alla scena, intorno al chilometro 51, il conducente si ferma ed effettua un’assurda inversione a U.

Avrebbe percorso così più di due chilometri contromano, schiantandosi infine contro la BMW station wagon della 35enne Matilda Hidri.

Un frontale che non lascia scampo a nessuno dei due: nello scontro perdono entrambi la vita. Si contano anche tre feriti che viaggiavano su una Golf nelle vicinanze.

Contents.media
Ultima ora