×

India, medici lasciano morire una bimba per tre euro

default featured image 3 1200x900 768x576
spiccioli 2

E’ drammatica la storia che ha per protagonista una bambina indiana, nata prematura da una coppia del Punjab, Sunita e Sanjiv Kumar. La piccola, nata qualche mese fa, aveva bisogno di ricevere cure in una incubatrice, ma la terapia medica, gratuita per i primi due giorni, poi doveva essere pagata. Il problema è che i genitori della bimba, entrambi disoccupati, non avevano la possibilità economica di continuare le cure mediche. La cifra da dare ai medici affinchè proseguissero la terapia in incubatrice per salvare la bambina era di 200 rupie al giorno (che equivalgono a tre euro): la cifra può sembrare ridicola a noi, ma messa a confronto con gli stipendi indiani non è affatto modica.

I genitori hanno supplicato i medici di dare loro un po’ di tempo per racimolare il denaro necessario, ma questi si sono rifiutati e allo scadere dei giorni stabiliti, hanno tolto la bimba dall’incubatrice in cui si trovava. La neonata è morta dopo qualche ora, e adesso i genitori disperati chiedono che sia fatta giustizia. “Hanno ucciso la mia bambina”, esclama la mamma della piccola, che si è rivolta alle autorità locali.

Ora sull’accaduto è in corso un’indagine.

Contents.media
Ultima ora