×

Ingegnere ucciso ad Amsterdam: il killer sarebbe un ladro che Paolo aveva sorpreso in casa

Paolo Moroni è stato ucciso ad Amsterdam al culmine di una lite. Il killer che lo ha ucciso sarebbe un ladro che l'uomo aveva sorpreso in casa.

Paolo Moroni

Paolo Moroni è stato ucciso ad Amsterdam al culmine di una lite. Il killer che lo ha ucciso sarebbe un ladro che l’uomo aveva sorpreso in casa.

Ingegnere ucciso ad Amsterdam: il killer sarebbe un ladro che Paolo aveva sorpreso in casa

Paolo Moroni è morto a 42 anni. Era un ingegnere originario di Allumiere, ma viveva ad Amsterdam. L’uomo che lo ha ucciso a coltellate è un marocchino, arrestato dalla polizia olandese dopo un’indagine lampo. Il cadavere dell’ingegnere italiano è stato trovato lo scorso mercoledì, ma l’omicidio dovrebbe essersi consumato domenica 23 gennaio. Il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite. Secondo alcune indiscrezioni, tra loro probabilmente c’era una relazione.

Moroni ha scoperto l’uomo mentre rubava dei soldi in casa e ha reagito. Si è scatenata una lite violenta e il nordafricano lo ha accoltellato. Il 42enne è crollato a terra agonizzante ed è morto dissanguato. La fuga del suo assassino è durante una settimana. Il killer aveva portato con sé il cellulare della vittima e questo lo ha reso facilmente individuabile da parte degli investigatori olandesi, che hanno collaborato con i carabinieri del comando di Civitavecchia.

La procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio volontario

La procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio volontario. L’8 gennaio Paolo Moroni era tornato in Olanda, dopo aver trascorso in Italia le feste. “Spesso lo si vedeva lavorare in smart working qui sulle scale del paese” ha raccontato Antonio Pasquini, il sindaco. La famiglia della vittima è molto conosciuta ad Allumiere, dove una piazza è stata intitolata allo zio di Paolo, Cesare, mordo durante una battuta di caccia.

Paolo era un lavoratore stimato, con un notevole bagaglio di conoscenze nel suo ambito. Nel suo passato non c’è nulla che potesse far pensare alla terribile tragedia” ha dichiarato l’avvocato Bruno Forestieri.

La famiglia di Paolo Moroni

Il corpo senza vita di Paolo è stato trovato nel suo appartamento. La famiglia è stata avvisata venerdì mattina dall’unità di crisi della Farnesina, in collaborazione con i carabinieri. “Oggi avrò una call con un collega olandese che si occuperà del caso insieme a noi. Faremo il punto della situazione anche per avere più dettagli possibili sulle indagini. Al momento le uniche notizie che ci arrivano ci vengono riportate dal ministero degli Esteri” ha spiegato l’avvocato. Martedì i familiari andranno in Olanda per incontrare gli investigatori e gli amici di Paolo. La polizia sta cercando di ricostruire quanto accaduto. L’ingegnere 42enne aveva deciso di cercare fortuna all’estero e nel suo paese era descritto come un “cervello in fuga”.

Contents.media
Ultima ora