×

Inghilterra, il caso di Jason Kelk: l’uomo che lotta contro il Covid da un anno

Jason Kelk, il 49enne insegnante di informatica ricoverato a Leeds, è il paziente con il cosiddetto "Long Covid" più duraturo di tutto il Regno Unito

Coronavirus, Jason Kelk ha il Covid da un anno e non riesce a guarire

Jason Kelk combatte contro i sintomi del Covid da aprile 2020, quando è iniziata ufficialmente la pandemia. Da allora è ricoverato in ospedale e non riesce a guarire.

ll record di Jason Kelk: ha il Covid da oltre un anno

L’insegnante informatico inglese di 49 anni, ha iniziato la sua lotta contro il coronavirus il 31 marzo del 2020, data in cui si è presentato al St James’s Hospital di Leeds, nella contea inglese del West Yorkshire, per una forte tosse e difficoltà a respirare.

Dopo la somministrazione di alcuni specifici antibiotici però, la sua situazione è peggiorata e si è reso necessario il ricovero d’urgenza per quella che sembrava una comune infezione al torace. Il personale medico dell’ospedale ha subito capito di essere di fronte ad un sintomo causato dal virus, e dopo sole 48 ore l’uomo è stato trasferito in terapia intensiva e collegato immediatamente ad un ventilatore.

Da allora non è più uscito dall’ospedale e la sua lotta contro il virus non si è mai fermata:  ancora oggi combatte contro i sintomi della malattia che non gli permettono di riprendere in mano la propria vita.

Il calvario di Jason Kelk contro il Covid

Jason ha lottato per molti mesi tra la vita e la morte e anche se oggi le sue condizioni sono in lento miglioramento, deve ancora fare i conti con gli ingenti danni causati da virus al suo corpo: non riesce ancora a camminare da solo e, come se non bastasse, secondo quanto riferito dai medici, il virus ha colpito il suo stomaco, causandogli una forma molto dura di gastroparesi, che gli provoca continui attacchi di vomito.

La moglie Sue, di 63 anni, ha affidato alla stampa britannica le sue preoccupazioni circa le drastiche condizioni di salute del marito dichiarando: “Per molto tempo mi è stato detto che non si sapeva se Jason sarebbe mai tornato a casa. Ora che piano piano sta tentando di muovere i primi passi, la possibilità di riaverlo a casa con me sembra più concreta. In queste ultime settimane a Jason è stato tolto il ventilatore che lo ha aiutato in quest’ultimo anno, ma rimane in dialisi renale intermittente e ha una tracheotomia, il che significa che vomita tutti i giorni .

Jason Kelk, il più duraturo caso di Long Covid

Jason è ancora oggi il paziente con il cosiddetto Long Covid più duraturo di tutto il Regno Unito. Secondo le stime quest’aggressiva forma del virus colpisce circa una persona contagiata su dieci e provoca dispnea, nebbia cerebrale e dolori muscolari. Quando ha iniziato la sua battaglia contro il coronavirus, Kelk aveva uno stato di salute già compromesso da diabete ed asma, che ne ha reso difficile la cura. 

L’intera famiglia da oltre un anno continua a combattere al suo fianco sperando in una rapida ripresa e, per far fronte alle spese mediche, la moglie Sue ha anche lanciato una raccolta fondi su GoFundMe


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Vicchy non è una molestatrice telematica
1 Maggio 2021 17:39

Pover’uomo spero Dio l’aiuti.


Contatti:

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora