×

Inghilterra, supermercati semivuoti: il governo ha chiesto aiuto ai militari

In Inghilterra i supermercati sono semivuoti, con gli scaffali in attesa di essere riempiti. Il governo ha chiesto aiuto ai militari.

Supermercati

In Inghilterra i supermercati sono semivuoti, con gli scaffali in attesa di essere riempiti. Il governo ha chiesto aiuto ai militari. La situazione inizia ad essere molto allarmante, visto che le persone non riescono a trovare ciò di cui hanno bisogno per mangiare. 

Supermercati semivuoti in Inghilterra: situazione preoccupante

La situazione dei supermercati in Inghilterra inizia ad essere abbastanza preoccupante. I prodotti scarseggiano ogni giorno di più, gli scaffali sono semivuoti e le persone hanno difficoltà nel trovare i prodotti di cui hanno bisogno. In alcune zone del Regno Unito, la Brexit, la pandemia e l’alto numero di cittadini costretti ad isolarsi in quarantena per essere entrati in contatto con un positivo al Covid, hanno avuto un impatto molto forte sulla catena di distribuzione del cibo e di altri generi di prima necessità.

Il governo ha deciso di chiedere aiuto all’esercito, che è pronto ad entrare in azione per cercare di sbloccare questa situazione. 

Supermercati semivuoti in Inghilterra: problemi nella distribuzione

Il problema è la mancanza di camionisti che, secondo i dati della Road Haulage Association, associazione per gli autotrasporti, sono 100mila in meno rispetto a prima dell’arrivo del Covid. Secondo la stampa britannica, si tratta soprattutto di cittadini dell’Est Europa che, con le restrizioni sugli spostamenti a causa del virus e con la Brexit, hanno deciso di vivere e lavorare in altri Paesi.

Un portavoce di Downing Street ha confermato che l’intervento dell’esercito è l’ipotesi più probabile per cercare di affrontare la situazione che, secondo le principali catene dei supermercati del Paese, è sempre più grave.Riusciamo a malapena a tenere la testa fuori dall’acqua” ha dichiarato Chris Hall, capo del settore logistico di Asda. 

Supermercati semivuoti in Inghilterra: l’intervento dei militari

I militari sono pronti ad intervenire. Ci sono duemila autisti del Royal Logistics Corps disponibili.

Per accelerare l’operazione potrebbero essere invitati in diverse zone del paese e alloggiare in alberghi e ostelli. Inoltre, il Covid ha bloccato anche gli esami per le patenti e migliaia di futuri autisti di tir sono in attesa delle prove per avere tutti i documenti necessari e iniziare a lavorare. “Predisporre l’intervento dell’esercito è una soluzione a breve termine” ha dichiarato un portavoce della Road Haulage Association. “Dobbiamo chiederci come attirare i guidatori che ci servono” ha aggiunto. 

Contents.media
Ultima ora