Innalzamento dell'età pensionabile alle donne statali | Notizie.it
Innalzamento dell'età pensionabile alle donne statali
Economia

Innalzamento dell'età pensionabile alle donne statali

Secondo l’ultimatum dell’Unione Europea, l’Italia deve accelerare le pratiche relative all’innalzamento dell’età pensionabile delle donne che lavorano nell’amministrazione pubblica. La parità tra l’età dell’uomo e della donna a 65 anni deve essere immediatamente ultimata.

Alcune bozze della manovra appena varata dal Consiglio dei ministri avevano previsto per il 2018 l’attuazione di tale operazione ma Bruxelles non vuole aspettare e non concede all’Italia alcun periodo transitorio. L’equiparazione graduale dell’età pensionistica entro otto anni, equivale, per l’Unione europea, al mantenimento del trattamento discriminatorio. Il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha ricordato: “avevamo deciso di portare l’età delle donne a 65 anni nel 2018. Ci viene ora chiesto di anticipare questo percorso. Cercherò di discutere di questo con la commissaria, nell’appuntamento fissato per lunedì, perché è giusto dare alle donne il tempo per organizzarsi un percorso di vita“. Per il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, un eventuale strumento per rispondere alle richieste della Commissione, potrebbe essere nuovamente la manovra.

Abbiamo due mesi di tempo, poi il governo risponderà in maniera collegiale“. Sul tema secondo Brunetta ci sarà una discussione al prossimo Consiglio dei ministri “e vedremo il da farsi“, ribadisce. Intanto la Commissione potrà passare alla fase successiva ossia arrivare, eventualmente, ad un nuovo ricorso in Corte di giustizia, con anche la richiesta di sanzioni economiche da pagare per ogni singolo giorno di continuata inadempienza.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche