×

Insegnante di scuola materna licenziata per maltrattamenti

Insegnante di scuola materna licenziata in Cina per aver trascinato fuori dall’aula tre bambini. L’asilo ha chiesto scusa pubblicamente.

Insegnante Cina1 1600x2077 768x673
Asilo cinese

Maestra di scuola materna licenziata con l’accusa di aver trascinato brutalmente tre bambini perché non volevano fare il pisolino nell’orario stabilito. L’episodio è avvenuto nella città di Yanji, in Cina, ripreso da una telecamera di sorveglianza e riferito dal personale dello stesso asilo, scusatosi pubblicamente per le violenze avvenute al suo interno.

I dettagli della vicenda

L’istituto Zhu Zhu Le Yuan dove si è verificato il fatto ospita bambini tra i due e i cinque anni, e sul suo sito garantisce di far trascorrere loro “24 ore felici”. Tuttavia un video, girato circa alle 2 del pomeriggio, mostra una maestra dello stesso asilo trascinare violentemente un bambino fuori dalla classe e portarlo nell’atrio, prima di metterlo seduto per terra accanto a due compagni.

Poi si vede la donna spintonare tutti e tre gli alunni, indicando più volte l’aula. Un’altra insegnante ha visto la scena, senza però fermare le violenze.

Il licenziamento dell’insegnante, Aidan Zhang, è avvenuto poco dopo che i genitori dei bambini da lei maltrattati, si sono recati alla scuola materna per protestare. Il personale dell’asilo ha spiegato di aver effettuato delle indagini e porto pubblicamente le proprie scuse per il comportamento della sua maestra, esprimendo profondo rimorso per i danni psicologici causati ai tre piccoli e ai loro genitori.

In seguito al licenziamento della donna, conseguenza del suo comportamento violento, la struttura ha anche concordato a effettuare visite mediche ai tre bambini maltrattati e a fornire una terapia psicologica a tutti i suoi alunni. Inoltre avrebbe anche aggiornato il suo sistema di live – streaming in modo che mamme e papà dei bimbi possano monitorare le attività in classe. L’annuncio in un comunicato ufficiale.

Un portavoce dell’Ufficio Educativo di Yanji ha fatto sapere che le indagini proseguono, cercando di raccogliere nuove prove sullo spiacevole episodio.

La polizia è a sua volta al lavoro per quest’ennesimo caso di maltrattamenti di bambini anche molto piccoli nelle scuole.

Bambini cinesi

Alcuni precedenti in Cina

Nel Paese orientale, negli ultimi anni, diverse maestre d’asilo si sono rese responsabili di violenze sugli alunni. Per esempio ha indignato un video circolato sul web che mostra un’insegnante spingere una bambina verso il suo banco e, come per farle un dispetto, togliergliele la sedia non appena la piccola sta per sedervisi. Ovviamente la bimba è caduta.

Almeno altri due casi sono avvenuti nel 2017, quando una maestra ha addirittura colpito con dei calci e letteralmente calpestato i bimbi, e un’altra tappato con lo scotch la bocca di un’alunna, perché quest’ultima avrebbe continuato a chiacchierare. I tristi esempi potrebbero anche continuare.

Asilo3

Contents.media
Ultima ora