Nuovo intenso terremoto in Molise, scossa magnitudo 5.2
Nuovo intenso terremoto in Molise, scossa magnitudo 5.2
News

Nuovo intenso terremoto in Molise, scossa magnitudo 5.2

sismografo
sismografo

Un'altra scossa di terremoto ha interessato il Molise: un sisma di magnitudo 5.2 della scala Richter in provincia di Campobasso

Nuova intensa scossa di terremoto nel centro e sud Italia. Un sisma di magnitudo 5.2 della scala Richter con eppicentro individuato dall’Ingv, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nelle vicinanze del comune di Guglionesi, paese di poco più di 5000 abitanti nella provincia di Campobasso in Molise, caratteristico per essere il più esteso dell’intera regione con una superficie di poco più dio 100 km quadrati. Il terremoto è stato nettamente avvertito dalla popolazione, non solo in Molise, ma anche a centinaia di chilometri e dunque in tutte le regioni limitrofe; le prime testimonianze parlano di una scossa fortissima, tale da spaventare migliaia di persone, molte delle quali si trovavano a tavola per la cena e che sono rapidamente scese in strada, spaventate per l’accaduto.

Terremoto Molise, prime informazioni

Le prime informazioni parlano di un terremoto avvenuto alle 20:19 con ipocentro licalizzato a 9,4 km di profondità: una scossa dunque estremamente superficiale, molto più vicina alla superficie rispetto al sisma di pochi giorni fa, registrato nelle vicinanze del comune di Montecilfone, sempre nella provincia di Campobasso il 144 agosto alle 23:48.

In quel caso la scossa non ha provocato danni a cose o persone ma solo un grande spavento; il terremoto del 16 agosto 2018 invece, in virtù della sua maggiore intensità, potrebbe aver causato danni ma si attende il responso della protezione civile che, di concerto con i vigili del fuoco, sta effettuando una serie di sopralluoghi nelle aree prossime all’epicentro.

Replica di magnitudo 4.5

Notte di paura in Molise e nelle regioni limitrofe. Un’altra violenta scossa di magnitudo 4.5 della scala Richter è stata registrata nella medesima area epicentrale in provincia di Campobasso. Ne dà notizia l’Ingv che conferma il sisma alle 22.22 con epicentro Guglionesi. Migliaia di persone dovranno trascorrere la notte fuori casa nelle auto o nelle aree sicure allestite dai comuni coinvolti da questa serie di scosse.

Le testimonianze su Twitter

Brevi e concise ma decisamente eloquenti le prime testimonianze su Twitter di chi ha distintamente avvertito la scossa di terremoto di magnitudo 5.2 in Molise ma anche in Puglia, Campania e Abruzzo.

“Altra scossa di #erremoto fortissima, siamo scesi in macchina”, scrive un utente, mentre un altro ha tweetato: “Seconda scossa di terremoto sentita distintamente a #Napoli e Provincia intorno alle 20:20 CEST”. Ancora si legge “Scosse di #terremoto avvertite anche in provincia di Roma” a conferma del fatto che il sisma è stato sentito anche nel Lazio e nella fattispecie nella Capitale e nei comuni della provincia. “Cavoli, anche qui a Matera si è sentito!”, conferma Annachiara mentre Giancarlo sottolinea “Avvertito #terremoto a #Taranto per qualche secondo! Chi lo ha sentito?”. Sono già centinaia i tweet raccolti dall’hashtag #terremoto, in cima alle tendenze del social network. Da segnalare che, dopo il terremoto più intenso, Ingv ha segnalato una scossa di assestamento di magnitudo 2.8 e da un secondo terremoto di magnitudo 3.0, con epicentro tra Palata e Larino, sempre nella provincia di Campobasso.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Daniele Orlandi
Daniele Orlandi 5956 Articoli
Ama osservare, carpire ogni sfumatura, cogliere l'attimo e raccontare il tutto sulla carta stampata e sul web. Nato a Milano, dopo la laurea in Comunicazione Digitale ha intrapreso l'attività giornalistica sul campo pubblicando interviste, inchieste e approfondimenti su testate cartacee ed online. L'altra passione insieme alla scrittura? la musica. Dal 2011 collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile.