Inter: Song ultima idea per il centrocampo - Notizie.it
Inter: Song ultima idea per il centrocampo
Calcio

Inter: Song ultima idea per il centrocampo

Continua la ricerca del mediano da regalare a Mazzarri, da parte degli uomini mercato dell’Inter, l’ultima idea in ordine di tempo è il camerunese del Barcelona.
Ancora due pedine è l’Inter di Walter Mazzarri sarà completa e pronta per affrontare la nuova stagione. Dopo lo scoppiettante inizio mercato, l’Inter da un mese a questa parte ha decisamente rallentato la propria campagna acquisti, come normale che fosse dopo i sei innesti arrivati ancor prima che la sessione di calcio mercato partisse ufficialmente.
Le due caselle da riempire, come noto da tempo, sono quella dell’esterno destro capace di giocar in un centrocampo a cinque, e quella del mediano recupera palloni, da piazzare in mezzo a Guarin e Kovacic. Se la falla dell’esterno sarà per lo meno tamponata entro pochi giorni con l’arrivo del brasiliano Wallace, in prestito dal Chelsea, in attesa di una chiamata da Torino per riaprire la trattativa per Isla, la coppia Branca-Ausilio non ha ancora individuato il giocatore sul quale andare con decisione per il centrocampo, o meglio l’alternativa giusta a Nainggolan, vero sogno di Mazzarri, al momento però troppo costoso per le finanze nerazzurre.
L’Inter sta valutando più soluzioni, da Taider a Wellington, fino al campione d’Europa Luis Gustavo, con nessuna di queste, per un motivo o per un altro, vicina all’essere concreta.

L’ultima idea in ordine di tempo è quella dell’ex Arsenal, ora al Barcelona, Alexandre Song.
Il giocatore camerunese non è un nome nuovo, in casa Inter, Marco Branca provò ad approcciarlo già mesi fa, a metà di una stagione tutt’altro che esaltante del giocatore in maglia Barca, sentendosi però chiedere una cifra vicina ai 20 milioni di Euro. Oggi la situazione è differente, Song nel centrocampo blaugrana non ha spazio, già un giocatore del livello di Mascherano, è costretto a giocar fuori ruolo per trovar spazio, vista la presenza dell’intoccabile Sergio Busquets, in quel ruolo. Il primo approccio dell’Inter è stato per un prestito con diritto di riscatto ad un prezzo già stabilito, la risposta del Barcelona per il momento è stata negativa, ma l’ottimismo in casa Inter non manca per il buon esito della trattativa, un po per il ruolo marginale di Song nella squadra del Tata Martino, un pò per la necessità dei catalani di dover rientrare dalla spesa di 22 milioni fatta 12 mesi fa.

Una soluzione potrebbe essere quella di cambiar la proposta nerazzurra da prestito con diritto di riscatto a prestito con obbligo di riscatto, con una cifra ben distante dai 15\18 richiesti dal club catalano però, ma più vicina ai 10.
La ricerca del mediano da regalare a Mazzarri va avanti in casa Inter, che sia Song il nome giusto?
Vincenzo Margiotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche