×

Intervista ai creatori di Crystalweed, lo shop di cannabis light online più famoso in Italia

Crystalweed è uno dei migliori produttori di cannabis legale che opera ormai da cinque anni nel settore e che nasce dall’amore dei suoi fondatori per la coltivazione della terra e per le culture alternative.

crystalweed

Quando si parla di erba legale, ci si approccia ad un mondo vasto ma ancora poco esplorato. Nonostante il boom degli ultimi anni che ha visto crescere il numero di negozi sia fisici sia online che vendono prodotti a base di cannabis, vi è ancora scarsa consapevolezza nei confronti di questo tipo di infiorescenza, dei suoi usi benefici e dei vari modi in cui può essere assunta.

La maggior parte delle persone sono ancora molto riluttanti quando sentono parlare di marijuana light non conoscendone le caratteristiche e le proprietà e continuando ad attribuirgli effetti stupefacenti che in realtà sono tipici delle sostanze psicotrope come il THC di cui questo tipo di erba è quasi priva.

Infatti, per essere considerata legale, l’erba light deve avere un tasso di THC entro lo 0,5% e elevate quantità di Cannabidiolo (CBD), una sostanza non psicotica ma con proprietà curative e rilassanti.

Allo scopo di scendere più in profondità della questione e illustrare le caratteristiche della cannabis light e gli usi che si possono fare, abbiamo deciso di realizzare un’intervista ai creatori di Crystalweed, il famoso store di cannabis light, uno dei migliori produttori di cannabis legale che opera ormai da cinque anni nel settore e che nasce dall’amore dei suoi fondatori per la coltivazione della terra e per le culture alternative.

Da dove nasce l’idea di aprire un’azienda di cannabis light?

Abbiamo una tradizione agricola familiare, che da generazioni si occupa di coltivazioni agricole in Puglia, ad oggi principalmente di olio e vino ma tempo fa i nostri nonni coltivavano proprio canapa. Veniva usata a livello industriale per cordami e tessuti, i semi venivano mangiati od utilizzati per produrre l’olio, veniva anche usata per delimitare le proprietà dei campi. Durante i miei studi universitari, ho avuto la possibilità di trasferirmi in Olanda per 6 mesi, permettendomi di avvicinarmi a questa pianta ed apprezzare i molteplici benefici della cannabis anche ad uso ludico.

Nel 2018, con la possibilità di poter coltivare legalmente cannabis light in Italia, abbiamo deciso di non farci sfuggire questa occasione e di entrare in questo mondo, prima con la commercializzazione al dettaglio, poi anche con la produzione, trasformazione e distribuzione, permettendoci di integrarci verticalmente su tutta la filiera. Ad oggi siamo soddisfatti del nostro operato e della nostra crescita, che ci ha permesso di diventare tra i brand più conosciuti di cannabis light in Italia e con una forte presenza anche all’estero.

Ci raccontate le fasi della vostra coltivazione e lavorazione della marijuana legale fino alla vendita?

Durante il periodo primaverile, di solito tra fine Aprile ed inizio Maggio, piantiamo semi di canapa provenienti dalla lista delle varietà certificate a livello europeo. La coltivazione della marijuana legale avviene totalmente in maniera naturale, con metodi biologici, senza uso di pesticidi o fertilizzanti chimici. Le piante crescono in una serra di vetro, tecnicamente chiamata glasshouse, con temperatura e umidità controllata. Anche tutti i parametri durante le varie fasi di crescita vengono controllati meticolosamente su base quotidiana, come per esempio il ph dell’acqua e i vari nutrimenti.

La fase di vegetativa, in cui le piante crescono, dura circa fino a fine Luglio, quando le ore di luce cominciano a diminuire e le piante naturalmente passano alla fase di fioritura. Quest’ultima fase può durare fino a fine settembre, e dopo che i fiori hanno raggiunto la giusta maturazione, controllando lo sviluppo dei tricomi delle piante, esse vengono tagliate, recise e seccate a testa in giù in ambiente al buio anch’esso con temperatura e umidità costante e controllate per prevenire la formazione di muffe e altri patogeni. Dopo che le infiorescenze sono secche, esse vengono lavorate con attrezzature all’avanguardia e di ultima generazione. C’è una prima fase di destemming e trimming con dei macchinari industriali e successivamente esse vengono lavorate anche a mano per essere ripulite in maniera minuziosa dalle foglie, per assicurare la qualità di ogni singola infiorescenza.

Perché è così difficile vendere cannabis legale in Italia?

Vendere cannabis legale in Italia è ostacolato dalla mancanza di regolamentazione e quindi la difficoltà sta nel rischio Paese derivante dall’assenza di una normativa chiara. La mancanza di una legge specifica porta a una maggiore diffidenza da parte del consumatore, di conseguenza la domanda non è ai livelli della domanda naturale che si avrebbe con una regolamentazione chiara ed efficace.

Quali sono le caratteristiche della vostra cannabis legale, perché è tanto richiesta?

Il segreto della nostra cannabis legale sta nella cura e nelle attenzioni che dedichiamo durante ogni singola fase della produzione e trasformazione. Inoltre, siamo una delle pochissime aziende italiane che seguono il modello di business americano “from seed to sale” quindi dal seme alla vendita, e questo ci permette di avere un controllo su tutte le fasi della filiera, di poter essere pronti ad intervenire internamente su ogni problematica ed essere presenti e veloci a recepire le richieste del mercato, quindi anticipando la concorrenza.

Infine, la nostra mission di essere un’azienda customer oriented, quindi focalizzata sul cliente e sui suoi bisogni, interagendo con loro direttamente sia tramite attività offline che online, ci permette di essere un brand molto richiesto ed apprezzato dal mercato.

Perché il vostro olio di CBD viene così apprezzato? Qual è il suo segreto?

Per la creazione dei nostri prodotti, abbiamo scelto un approccio scientifico. Per quanto riguarda l’olio di CBD, nello specifico, innanzitutto studiamo quali sono i bisogni che spinge la clientela ad acquistare questo determinato prodotto, dopodiché effettuiamo ricerche, anche in collaborazioni con ricercatori universitari e/o attori del mondo accademico che ci guidano nella creazione di un prodotto il più efficace possibile, di alta qualità e con un prezzo competitivo.

Il nostro olio di CBD si ottiene partendo da un estratto purificato e decarbossilato. La decarbossilazione è il processo che ci permette di convertire i cannabinoidi acidi inattivi in componenti attivi, quindi aumenta l’efficacia del prodotto, inoltre l’estratto viene purificato dalle sostanze indesiderate come cere e clorofille, per migliorarne anche il sapore. Questo viene poi diluito in un olio vettore, noi utilizziamo l’olio MCT, derivato dal cocco e ricco di acidi grassi a catena media, in quanto è un olio inodore e insapore ed è un ottimo olio vettore per i cannabinoidi, che essendo liposolubili e non idrosolubili, hanno bisogno di una sostanza grassa per essere assorbiti dall’organismo.

Riassumendo, posso affermare che tanto studio, impegno e dedizione ci permettono di immettere sul mercato prodotti che vengono tanto apprezzati e richiesti.

Conclusioni

Come avrete avuto modo di constatare, il numero di attività che opera nel settore dell’erba legale sta pian piano aumentando. Come scegliere i migliori nel settore evitando di sbagliare? Sicuramente tenendo in considerazione alcuni prerequisiti fondamentali che il negozio al quale decidiamo di rivolgerci deve possedere.

Prima di tutto occorre considerare l’esperienza nel settore dello store al quale ci rivolgiamo. Infatti, solo aziende con una consolidata expertise nelle tecniche di coltivazione, che vantano una tradizione agricola consolidata sono in grado di assicurarci la qualità delle materie prime scelte per realizzare un prodotto finale ottimale che risponda ai requisiti previsti dalla legge.

Oltre a questo, un supporto costante al cliente, la puntualità nei tempi di consegna del prodotto e dei prezzi concorrenziali e trasparenti sono elementi indispensabili che ci garantiscono che il brand al quale ci stiamo rivolgendo è serio e professionale e sono tutte cose delle quali è possibile appurarsi online, dando un’occhiata al sito web in questione.

Il sito possiede una chat o un indirizzo email da contattare in caso di domande? Le modalità e tempistiche del delivery sono note? I prezzi sono chiari per ogni prodotto? Vengono applicati degli sconti al raggiungimento di una certa cifra o prodotti omaggio? Se la risposta a tutte queste domande è sì non potrete sbagliarvi.

Contents.media
Ultima ora