Ipad Mini: confronto con Nexus 7
Ipad Mini: confronto con Nexus 7
Tecnologia

Ipad Mini: confronto con Nexus 7

iPad Mini

Torniamo a parlare di iPad Mini (il numero 4, per la precisione), questa volta per proporvi un confronto con il Nexus 7 di Google-Asus.

iPad Mini e gli altri mini tablet

Torniamo a occuparci di iPad Mini, il dispositivo prodotto da Apple e giunto ormai alla sua quarta generazione che, nelle intenzioni dell’azienda di Cupertino, è chiamato a contrastare la concorrenza nel segmento di mercato – tanto sfuggente quanto peculiare – dei cosiddetti mini tablet, quei particolari device che propongono le stesse funzioni di un normale tablet su scala leggermente ridotta. E dopo aver messo a confronto un iPad Mini 4 con un dispositivo coevo appartenente alla medesima famiglia, come il Samsung Galaxy Tab S2, proponiamo la medesima operazione con un altro device analogo.

Nexus 7

Abbiamo scelto il Nexus 7, mini tablet con uno schermo di 7 pollici di diagonale (quello dell’iPad Mini 4 misura 7,9 pollici) prodotto congiuntamente da Google e da quella che, a oggi, assieme a Samsung e Huawei, è la principale azienda tecnologica con sede in Asia (per la precisione, a Taiwan), vale a dire Asus.

Un confronto che rivela, in sostanza, due verità: la prima è che il mini tablet – ma il discorso vale anche per smartphone o tablet o smart watch, eccetera – perfetto non esiste; la seconda è che anche i prodotti Apple hanno delle lacune.

Quindi, se state prendendo in considerazione l’idea di acquistare un nuovo tablet o di cambiare quello vecchio, il Nexus 7, a nostro avviso risulta essere un’ottima alternativa, sopratutto dal punto di vista economico. Dateci un’occhiata!

Nello specifico

Detto delle misure leggermente inferiori del Nexus 7, individuiamo un altro deficit significativo a vantaggio del prodotto Apple nello spazio memoria: d’altronde, i 128 GB di quest’ultimo (il dispositivo griffato Google-Asus ne ospita al massimo 32) sono difficilmente eguagliabili. Tuttavia, Nexus 7 compensa con una RAM più performante – 2 GB contro 1 – e altre caratteristiche vincenti. Ad esempio, il sistema operativo Android 4.4.2 KitKat si rivela in grado di rivaleggiare quasi ad armi pari con l’iOS di iPad Mini 4, soprattutto in virtù della velocità e della semplicità dell’interfaccia, notevolmente migliorate rispetto al passato.

Pareri discordanti

In realtà, anche sulla base delle esperienze dei singoli utenti, in rete ci si divide in maniera abbastanza netta sulla qualità dell’uno e dell’altro dispositivo: l’impressione generale, però, è che prevalga di poco il prodotto Apple, più per una sottaciuta abitudine a considerare tutto ciò che esce dagli stabilimenti di Cupertino automaticamente migliore.

La riprova dei fatti è però meno netta di quanto si possa credere.

Hardware e software

Basti considerare alcuni aspetti specifici “vitali” per un buon funzionamento di questo tipo di dispositivi. Ad esempio, il processore, con il Qualcomm APQ8064 Snapdragon S4 Pro di Nexus 7 che tiene abbondantemente testa all’Apple A8 64 bit con coprocessore di movimento M8 dell’iPad Mini (d’altro canto, entrambi viaggiano a una frequenza di 1,5 GHz). O alle fotocamere, entrambe di modesta entità, almeno per gli standard attuali (5 megapixel di risoluzione per entrambe).

Conclusioni

Insomma, al di là delle abitudini e delle preferenze individuali per prodotti Android o iOS, il consiglio è di scegliere anche – se non soprattutto – in base al prezzo e alle occasioni. In fondo, anche il portafogli vuole la propria parte.

Ultimo consiglio, per proteggere al veglio il vostro tablet, vi suggeriamo di utilizzarlo con una cover che possa prevenire la rottura dello schermo.

Un ottimo prodotto è quello della Coovy, che propone una cover facile da usare che permette a chi la usa di utilizzare il tablet come un vero e proprio computer. Inoltre presenta un prezzo davvero stracciato!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche