> > Ipnoterapeuta fa addormentare una paziente e prova a violentarla, ma lei si s...

Ipnoterapeuta fa addormentare una paziente e prova a violentarla, ma lei si sveglia e scappa

La corte di Badford dove Roper è stato condannato

Una corte del Regno Unito infligge 2 anni e cinque mesi ad un ipnoterapeuta che fa addormentare una paziente per violentarla, lei si sveglia e scappa

Orrore nel Regno Unito, dove un ipnoterapeuta fa addormentare una paziente e prova a violentarla, ma lei si sveglia e scappa.

Per quel reato di violenza contro la persona e sessuale il 58enne Ian Roper è stato condannato dalla corte britannica di Badford. Secondo accusa e sentenza l’uomo ha usato la tecnica dell’ipnosi  per indurre una donna a sottostare ai suoi voleri. Roper avrebbe spinto la sua vittima a togliersi i vestiti facendole credere sotto ipnosi di trovarsi su un lettino in spiaggia a prendere il sole

Fa addormentare una paziente per violentarla 

Ad un certo punto la donna si è svegliata e l’imputato avrebbe anche cercato di riaddormentarla, in modo che non si accorgesse di cosa stava succedendo. In aula Roper si è dapprima dichiarato innocente, ma ha poi ammesso le accuse ed è stato arrestato dalla polizia ed accusato di pedopornografia dato che nel cellulare aveva foto indecenti di bambini. 

Condannato a due anni e cinque mesi

La condanna è stata quantificata in due anni e cinque mesi.

La sua vittima era stata aggredita durante la sua seconda sessione di ipnosi. Ai giudici ha raccontato: ”Mi ha detto che ero sdraiata su un lettino che diventava sempre più caldo e avevo bisogno di strofinarmi una crema solare immaginaria”. L’uomo ha tolto il reggiseno alla donna e le ha poi detto di togliersi il resto dei vestiti ma la donna è riuscita a riprendere i sensi e l’ha respinto e poi denunciato.