×

Iran: deliri presidenziali

”Un nuovo Medio Oriente, senza il dominio degli Usa e senza l’esistenza del criminale regime sionista”, si riferisce ad Israele e al “diavolo” Occidentale il presidente iraniano, Mahmud Ahmadinejad, che ha rilasciato un’intervista fiume, in occasione della giornata delle forze armate, ad alcune emittenti radio-televisive del Paese che guida ormai da un lustro . L’Occidente, ha continuato il delirante Ahmadinejad, vuole ”salvare il regime sionista, ma deve sapere che, con la benedizione di Dio, questo piano e’ destinato alla sconfitta e all’umiliazione. La storia del sionismo e del disumano capitalismo sono ormai alla fine”. I toni sono quelli da “guerra tra le civiltà”, a cui si aggiunge la profezia finale della scomparsa del sistema di relazioni e di distribuzione del potere proprio dell’esperienza democratica Occidentale.

Il regime di Teheran torna ad alzare il livello dello scontro permanente che ormai contamina ogni iniziativa del Governo perché il Paese sta perdendo peso specifico nell’intera area. L’ondata di proteste ha investito anche l’Iran ma non ha ancora prodotto un cambio al vertice che pure le opposizioni interne, vittime di arresti indiscriminati e vessazioni di ogni genere, auspicano ormai da almeno un decennio. I nuovi leader democratici che le proteste di questi mesi stanno proiettando sullo scenario internazionale, la nuova frontiera democratica che i Paesi in rivolta stanno pretendendo pone l’Iran nella difficile posizione di resistere al cambiamento inesorabile che investirà sempre maggiori fasce della popolazione di cultura araba. E allora da rodato politico il presidente iraniano compatta l’opinione pubblica più ostile all’Occidente ed a Israele intorno alla solita retorica distruttiva.

Infondo tutti i politici fanno così, quando temono di perdere consenso o potere o controllo del popolo che amministrano governano o dirigono, agitano lo “spauracchio” di turno: i comunisti, la magistratura, l’Occidente, Israele, i migranti ect. Ect. La solita solfa.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche