×

Isola d’Elba, invasione a sorpresa delle tartarughine

Spettacolo della natura a Capoliveri, sull'isola d'Elba. Moltissime tartarughine appena nate escono dal loro nido e si avventurano verso il mare

Isola d'Elba
Isola d'Elba

Oltre 50 tartarughine marine sono uscite dal nido nel tardo pomeriggio di sabato 18 agosto 2018. E’ successo nella piccola spiaggia di Straccoligno, vicino a Capo Perla, nel Comune di Capoliveri, sull’isola d’Elba. L’evento ha allietato e stupito i tanti turisti rilassati in riva al mare. Ancor più grazioso il matrimonio in corso sulla spiaggia dove l’allarme è stato dato da un bambino che ha visto uscire le prime tartarughe da sotto il telo da mare dei genitori.

Già nel 2017 il guardiano dei Bagni da Sergio a Marina di Campo si era accorto della tartaruga arrivata a riva per nidificare. In quell’occasione i piccoli uscirono nella notte, quando la spiaggia era deserta. Questa volta, invece, le prime 50 tartarughine hanno invaso la spiaggia con il sole ancora splendente, sorprendendo bagnanti e lasciando felicemente increduli i più piccoli.

Un pacifico esercito ha fatto uno slalom tra le gambe di bimbi e adulti. Così ha raggiunto il mare. La Capitaneria di porto e gli operai del Comune hanno poi delimitato l’area. L’ultima è uscita di notte e ha avuto difficoltà a raggiungere il mare dove l’ha accompagnata la sposa.

Sorpresa sull’isola d’Elba

Un nuovo e incredibile spettacolo della natura. Lungo la spiaggia di Straccoligno più di 50 dolcissime tartarughe appena nate hanno passeggiato sulla sabbia per dirigersi verso il mare. La scena è stata ripresa e postata sui social network da una biologa dell’Università di Siena. Nel filmato si vedono le Caretta Caretta uscire dal proprio nido, situato di fronte a una tenda di vacanzieri. Escono piano piano e si incamminano verso l’acqua.

Questa specie è molto diffusa in tutti i mari del mondo, ma quasi a rischio d’estinzione nel bacino del Mediterraneo.

La lunga camminata verso il mare è molto importante per il loro sviluppo. In questo modo infatti, quando saranno adulte, sapranno dove ritornare per formare il proprio nido. Per questo motivo è fondamentale lasciarle indisturbate. Tutte le persone che hanno avuto la fortuna di assistere alla scena sono rimaste a bocca aperta. In breve tempo è intervenuta la Capitaneria di Porto per mettere in sicurezza l’area e lasciare che le tartarughine raggiungessero tranquillamente il mare.

Ora, spiega una nota di Legambiente, l’area del piccolo cratere nella sabbia mista a ghiaia dal quale sono uscite le tartarughe è disegnato con il nastro bianco e rosso. Rimane protetta la traiettoria percorsa dalle tartarughe per raggiungere il mare. Infatti, si prevede che continueranno a nascere per altri 4 o 5 giorni.

Sul posto presenti anche il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, gli addetti del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’Osservatorio toscano per la biodiversità, Università di Siena e i volontari organizzati da Legambiente Arcipelago Toscano che avevano cercato nelle ultime settimane eventuali nidi. Isa Tonso di Legambiente ha commentato: “mamma tartaruga è andata a nidificare dove meno ce l’aspettavamo”. “Ora l’Elba è davvero l’Isola delle tartarughe!”, ha aggiunto.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche