Isola d'Elba, invasione a sorpresa delle tartarughine
Isola d’Elba, invasione a sorpresa delle tartarughine
Cronaca

Isola d’Elba, invasione a sorpresa delle tartarughine

Isola d'Elba
Isola d'Elba

Spettacolo della natura a Capoliveri, sull'isola d'Elba. Moltissime tartarughine appena nate escono dal loro nido e si avventurano verso il mare

Oltre 50 tartarughine marine sono uscite dal nido nel tardo pomeriggio di sabato 18 agosto 2018. E’ successo nella piccola spiaggia di Straccoligno, vicino a Capo Perla, nel Comune di Capoliveri, sull’isola d’Elba. L’evento ha allietato e stupito i tanti turisti rilassati in riva al mare. Ancor più grazioso il matrimonio in corso sulla spiaggia dove l’allarme è stato dato da un bambino che ha visto uscire le prime tartarughe da sotto il telo da mare dei genitori.

Già nel 2017 il guardiano dei Bagni da Sergio a Marina di Campo si era accorto della tartaruga arrivata a riva per nidificare. In quell’occasione i piccoli uscirono nella notte, quando la spiaggia era deserta. Questa volta, invece, le prime 50 tartarughine hanno invaso la spiaggia con il sole ancora splendente, sorprendendo bagnanti e lasciando felicemente increduli i più piccoli. Un pacifico esercito ha fatto uno slalom tra le gambe di bimbi e adulti.

Così ha raggiunto il mare. La Capitaneria di porto e gli operai del Comune hanno poi delimitato l’area. L’ultima è uscita di notte e ha avuto difficoltà a raggiungere il mare dove l’ha accompagnata la sposa.

Sorpresa sull’isola d’Elba

Un nuovo e incredibile spettacolo della natura. Lungo la spiaggia di Straccoligno più di 50 dolcissime tartarughe appena nate hanno passeggiato sulla sabbia per dirigersi verso il mare. La scena è stata ripresa e postata sui social network da una biologa dell’Università di Siena. Nel filmato si vedono le Caretta Caretta uscire dal proprio nido, situato di fronte a una tenda di vacanzieri. Escono piano piano e si incamminano verso l’acqua.

Questa specie è molto diffusa in tutti i mari del mondo, ma quasi a rischio d’estinzione nel bacino del Mediterraneo. La lunga camminata verso il mare è molto importante per il loro sviluppo. In questo modo infatti, quando saranno adulte, sapranno dove ritornare per formare il proprio nido. Per questo motivo è fondamentale lasciarle indisturbate. Tutte le persone che hanno avuto la fortuna di assistere alla scena sono rimaste a bocca aperta. In breve tempo è intervenuta la Capitaneria di Porto per mettere in sicurezza l’area e lasciare che le tartarughine raggiungessero tranquillamente il mare.

Ora, spiega una nota di Legambiente, l’area del piccolo cratere nella sabbia mista a ghiaia dal quale sono uscite le tartarughe è disegnato con il nastro bianco e rosso. Rimane protetta la traiettoria percorsa dalle tartarughe per raggiungere il mare. Infatti, si prevede che continueranno a nascere per altri 4 o 5 giorni. Sul posto presenti anche il sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, gli addetti del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, l’Osservatorio toscano per la biodiversità, Università di Siena e i volontari organizzati da Legambiente Arcipelago Toscano che avevano cercato nelle ultime settimane eventuali nidi. Isa Tonso di Legambiente ha commentato: “mamma tartaruga è andata a nidificare dove meno ce l’aspettavamo”. “Ora l’Elba è davvero l’Isola delle tartarughe!”, ha aggiunto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Y Not? Borsa Donna a Tracolla Y NOT J-331 Champs Elysees
51.6 €
86 € -40 %
Compra ora
Asia Angaroni
Asia Angaroni 714 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.