Isole Cook: qui si trova la riserva marina più grande del mondo
Isole Cook: qui si trova la riserva marina più grande del mondo
Viaggi

Isole Cook: qui si trova la riserva marina più grande del mondo

riserva

La più grande riserva marina al mondo si farà nelle Isole Cook. Si chiamerà Marae Moana e avrà una superficie marittima di 1,9 milioni di km quadrati

Isole Cook pronte a diventare la destinazione turistica più green del pianeta

Il Parlamento delle Isole Cook ha approvato all’unanimità la proposta di legge per la formazione della riserva marina Marae Moana. Si tratterà di un’area protetta di 1.9 milioni di chilometri quadrati. Le Isole Cook si trovano a sud ovest della Nuova Zelanda, nell’Oceano Pacifico, a metà strada circa con le Hawaii. Sono 15 isole che complessivamente hanno una superficie di 240 chilometri quadrati e una popolazione totale di poco meno di 18 mila abitanti. Essendo molto lontane da ogni altro Paese hanno un territorio marittimo enorme: 2,2 milioni di chilometri quadrati.

Cinque anni fa era stato Kevin Iro il primo a proporre il progetto. Iro è un ex campione di rugby, che ha giocato in diverse squadre della nuova Zelanda. Da quando ha completato la sua carriera agonistica, ha lottato senza sosta sosta per cause ambientaliste.

“Quando tornai a casa circa 16 anni fa, vidi cosa accadeva ai fondali e alle barriere coralline e decisi che dovevo proteggerli per i miei figli”. Una grossa parte dell’economia delle Isole Cook dipende dal turismo, ma negli ultimi anni ciò che attirava e attira i tantissimi visitatori è stato danneggiato dall’inquinamento. La flora e la fauna marina hanno bisogno di tempo. Dovranno guarire dalle ferite procurate dall’uomo e ripristinare la biodiversità, così anche le generazioni future potranno goderne. Grazie alla riserva Marae Moana potranno farlo.

riserva

Il Premier Henri Puna ha sempre creduto nel progetto della riserva marittima di Iro. Ha commentato in maniera entusiastica la decisione positiva del Parlamento. Il Premier si è detto sicuro che Marae Moana sarà solo l’inizio di un processo volto a «trasformare il nostro piccolo Paese nella destinazione turistica più pulita ed ecologica al mondo». Il passo successivo, che richiederà certamente tanto tempo ed energie, sarà quello di riuscire a tutelare l’intero Oceano Pacifico.

Marae Moana supera in grandezza la riserva del Mare di Ross

Con i suoi 1,9 milioni di chilometri quadrati la riserva di Marae Moana diventerà la più grande riserva marina al mondo.

Supererà così il primato della riserva del Mare di Ross, in Antartide. Questa, a partire dal 1 dicembre 2017, diventerà ufficialmente e completamente una no-take zone. Da qui non si potrà prelevare nessuna risorsa di nessun tipo, dove perciò anche la pesca sarà bandita. Sarà un vero laboratorio a cielo aperto, poiché gli scienziati da lì potranno monitorare la salute dell’ecosistema. Un ecosistema che, seppure lontano, influenza moltissimo l’equilibrio di tutto il pianeta.

riserva

A Marae Moana invece non sarà proibita completamente la pesca. «L’idea non è proibire totalmente ogni tipo di pesca e tutte le operazioni minerarie nella riserva, ma fare in modo che queste attività siano portate avanti in maniera sostenibile», così ha spiegato Iro. Solo in 320 mila chilometri quadrati, ovvero le aree intorno alle coste di ogni isola, ci sarà una rigida no-fishing zone.

Anche la riserva del Mare di Ross ha a sua volta spodestato quella che prima di lei era la riserva più grande al mondo.

Si tratta della riserva di Papahanaumokuakea, alle Hawaii, che Barack Obama, allora presidente degli Stati Uniti, aveva esteso a 1,51 milioni di chilometri quadrati nell’agosto del 2016.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche