Isole Figi: vacanze nello splendido arcipelago dell'Oceania
Isole Figi: vacanze nello splendido arcipelago dell’Oceania
Viaggi

Isole Figi: vacanze nello splendido arcipelago dell’Oceania

Isole Figi

Ecco un breve excursus nell'arcipelago delle Isole Figi in Oceania, dove passare delle splendide vacanze all'insegna del relax e della cultura

Il paesaggio variegato delle Isole Figi (o Figji) caratterizza un arcipelago di isole lussureggianti circondate da barriere coralline di enorme bellezza. Tale gruppo di isole si staglia all’orizzonte con i suoi affioramenti vulcanici, mentre le acque dell’Oceano Pacifico offrono variopinti coralli e numerose specie di creature marine.

Questi scorci favolosi, che soddisfano del tutto le aspettative alimentate turistiche, rappresentano solo una parte della bellezza di queste isole. Allo stesso modo straordinario è infatti il popolo figiano, molto caloroso e spontaneo. Sotto il profilo geografico, l’arcipelago è situato a est di Vanuatu, a ovest di Tonga, a sud di Tuvalu. Comprende oltre trecento isole, di cui solo un centinaio sono abitate in modo permanente. Ci sono poi altri cinquecento isolotti di piccole dimensioni. Proprio per le loro piccole dimensioni, le Isole Figi sono forse la destinazione più facile da raggiungere di tutto il Sud Pacifico.

fiji-644775_960_720

Il termine Figi è in realtà è il toponimo tongano che indica queste isole.

Il nome è stato poi adottato dagli europei, che in origine si chiamavano Viti. All’inizio del XIX secolo, l’arcipelago era noto solamente ai cacciatori di balene e ai commercianti di sandalo. Solo nel 1874, sotto il reame del ratu Seru Epenisa Cakobau, le isole diventarono una colonia britannica, restando tali fino alla proclamazione di indipendenza del 1970. Dopo alcuni mesi lo stato entrò a far parte delle Nazioni Unite, dando così avvio a un periodo di precaria stabilità politica. Essa venne infranta del tutto nel 2006, quando le Isole Figi caddero in mano al commodoro Josaia Voreqe (Frank) Bainimarama, comandante delle Forze Militari della Repubblica delle Fiji, che detiene ancora oggi il potere.

Isole Figi: i principali centri da visitare

fiji-2023050_960_720

Viti Levu, l’isola più grande dell’arcipelago delle Figi, ha un ruolo centrale nel paese. Essa ospita le industrie più grandi, la maggior parte delle attività commerciali ed è la sede degli organismi politici. Qui abita circa il 75 per cento della popolazione complessiva dello stato.

Da qui transitano poi tutti i visitatori che, durante la loro permanenza sull’isola, possono dedicarsi al relax in spiaggia, ma anche a visitare l’interno. Quest’ultimo, in particolare, si contraddistingue da un insieme di altopiani umidi e lussureggianti. Qui è possibile dedicarsi al trekking, rinfrescarsi tra le cascate e far visita ai villaggi tradizionali.

Una serie di accoglienti resort si estende a sud dell’isola, lungo la Coral Coast. Si trovano di fronte a una splendida barriera corallina, subito al largo. Suva, la città più grande di tutto il Sud Pacifico nonché capitale delle Isole Figi, è un afoso e vivace centro culturale e gastronomico. Tra le maggiori attrattive della città si ricordano il Fiji Museum e i Thurston Gardens. Ma anche il Colo-i-Suva Forest Park e il Laucala Campus della University of the South Pacific.

Un’altra città da visitare a Viti Levu è Nadi, il centro da cui iniziano buona parte delle escursioni all’isola.

Vi è poi Lautoka, la seconda città per dimensioni delle Isole Figi, che nasconde il suo aspetto tipicamente urbano con corridoi alberati, strade ampie e un’atmosfera rilassata. Infine c’è Sigatoka, una piccola cittadina immersa in un paesaggio verde e fertile, che si trova vicino alla foce del grande Sigatoka River. E ancora Korotogo, un tipico villaggio situato lungo la magnifica Coral Coast.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche