×

ISTAT: SI FERMANO DI NUOVO IMMOBILI E MUTUI

si ferma di nuovo il mercato immobiliare

I dati Istat sull’andamento delle compravendite degli immobili e sulla percentuale di mutui erogati, hanno spento gli entusiasmi di quanti cominciavano a guardare con eccessivo ottimismo le percentuali di vendita del semestre precedente che aprivano alla speranza di una definitiva ripresa del mercato immobiliare. Infatti i dati relativi al primo e secondo trimestre del 2010 facevano ben sperare, ma i valori restavano comunque molto lontani da quelli raggiunti nel 2006, anno in cui si toccò l’apice, prima della discesa dovuta alla crisi. Il calo che ha segnato il terzo trimestre del 2010 sulle compravendite immobiliari (le quali si sono fermate a 168.933 unità) è stato pari al 3,4% rispetto al terzo trimestre del 2009. Dato non del tutto scontato, ma in una certa misura anche prevedibile, dato che in un periodo di forte crisi, di fronte all’incertezza e alle necessità di fare delle rinunce, immobilizzare i risparmi in un immobile o indebitarsi per effettuarne l’acquisto, a meno di chiare necessità, può passare in coda alle proprie esigenze.

Inevitabile conseguenza è la riduzione del numero di mutui erogati, alimentata anche dall’inasprimento delle pratiche di istruttoria da parte delle banche che porta alla bocciatura di un maggior numero di pratiche. Secondo i dati Istat nel terzo trimestre del 2010, sono stati stipulati complessivamente 171.689 mutui, dei quali 101.973 ( ovvero pari al 59,4%) con costituzione di ipoteca immobiliare e 69.716 ( pari al 40,6%) senza costituzione di ipoteca immobiliare. Cifre di tutto rispetto che tuttavia rappresentano una retrocessione rispetto alla situazione dei mesi precedenti, con un calo dell’1,9% rispetto allo stesso periodo del 2009.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche