×

Italia-Svizzera:1-1 dopo i primi 45′,quanti dubbi per Lippi

Il primo tempo a Ginevra tra la nazionale italiana e quella svizzera si è conclusa sul risultato di 1-1,al gol di Inler ha risposto Quagliarella.Aldilà di come andrà il secondo tempo tante sono le scusanti per questa squadra che ha giocato solo due giorni fa,che ha in campo giocatori non titolari o come Chiellini che non si è allenato che negli ultimi giorni per via di un infortunio.Eppure dopo quanto visto contro il Messico sono tante le considerazioni che già possono essere fatte.Ci sono tanti bravi giocatori come Maggio,Bonucci,Criscito e Pazzini che però hanno troppe poche presenze con la maglia azzurra,poi si vede chiaramente come manca un’organizzazione tattica prestabilita,sulle fasce in difesa tante difficoltà,con Maggio che soffre nella fase difensiva e con un Zambrotta così opaco(come era peraltro prevedibile dopo la sua anonima stagione milanista)forse Cassani sarebbe stato molto utile.Manca comunque chi faccia fare il salto di qualità tecnico ma questo lo si sapeva da mesi e la critica se ne è dimenticata.A questo punto sarebbe forse il caso di provare una difesa a 3,permettendo di sfruttare la spinta sulle corsie esterne di giocatori come Maggio e Criscito che giocano così da 2 anni nei loro rispettivi club,e riuscendo magari ad esprimere un gioco migliore evitando continui lanci che abbiamo visto in queste prime partite.L’Italia infatti ha difficoltà a compiere una serie di passaggi prima di perdere il pallone con un dribbling di troppo o con un lancio fuori misura.Probabilmente anche Candreva meritava di non essere escluso visto che era forse l’unico centrocampista capace di accelerare e con la giusta duttilità per rientrare in tutti gli esperimenti di un piuttosto confuso Lippi.Desta dubbi anche l’esclusione di Rossi,l’unico degli attaccanti dotato di quella velocità che tanto servirebbe se i centrocampisti hanno proprio deciso di insistere con i lanci lunghi

Leggi anche