×

Italia Wave Love Festival 2011: flop?

default featured image 3 1200x900 768x576

IMG 0400 300x300

A distanza di una settimana, rifletto sul festival Italia Wave, per la prima volta in Puglia.

E’ vero, non è stato un successo, ma non mi trovo d’accordo con chi dice che siamo troppo provinciali per artisti della portata di Lou Reed.
Occorre un’analisi attenta delle motivazioni che hanno portato all’insuccesso del festival e credo che sia un peccato non sfruttare al massimo le potenzialità di tali iniziative musicali e culturali, cercando di fare tesoro degli errori.

Invito tutti voi ad esprimere il vostro parere.

lou reed 200x300

colori 300x200

lou reed group 300x200

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giusy
22 Luglio 2011 21:37

Io ho partecipato solo alla giornata di domenica per motivi lavorativi. Vivo e lavoro a Bari, ed ho accolto con entusiasmo la possibilità di poter assistere all’Italian Wave, credo che sia stato un errore proporre così tante serate a pagamento, forse se avessero concentrato le risorse e l’attenzione del pubblico sul concerto-evento di Sabato, avrebbero avuto un riscontro maggiore. La location per il wake up stage e lo psycho stage era incantevole: una pineta di fronte al mare, o meglio, a due passi da una spiaggia libera attrezzatissima e dal mare incantevole! Domenica ho visto le navette gratuite che collegavano… Leggi il resto »

rocco
23 Luglio 2011 16:02

Purtroppo l’italia wave in puglia muore. Andatevi a vedere quanta gente c’era a battiti a bari a vedersi 4 ricottari e capirete qual e’ il gusto musicale medio pugliese

Colori Vivaci
23 Luglio 2011 19:38

ti rispondo con questo video rocco 🙂

http://www.youtube.com/watch?v=cvrRF6un-NU


Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora