Jeanne Calment: la vita della donna più longeva della storia
Jeanne Calment: la vita della donna più longeva della storia
Lifestyle

Jeanne Calment: la vita della donna più longeva della storia

Jeanne Calment
Jeanne Calment

Jeanne Calment è stata la persona più longeva della storia: è morta nel 1997 alla ragguardevole età di 122 anni, 5 mesi e 14 giorni

La signora Jeanne Calment è nata ad Arles, in Francia, il 21 febbraio 1875, un anno prima della battaglia di Little Big Horn. Ma anche un anno prima che Alexander Bell brevettasse il telefono. Quando morì, il 4 agosto 1997, il generale Custer e la sua sconfitta erano ormai diventanti un argomento di storia. Intanto Internet e le sue applicazioni avevano già soppiantato per molti versi l’uso del telefono.

Ma la vera particolarità della signora Jeanne Calment è che la donna morì alla veneranda età di 122 anni, 5 mesi e 14 giorni. Ancora oggi, dunque, rappresenta la persona che ha vissuto più a lungo, almeno secondo le registrazioni ufficiali. La cosa più stupefacente della sua lunghissima vita, tuttavia, sono le modalità con le quali è arrivata a quella veneranda età.

donna più vecchia

Jeanne non è stata certo una salutista. La donna infatti ha sempre amato fumare, bere vino portoghese a ogni pasto e mangiare cibi saporiti e piccanti, come carne rossa e grandi quantità di cioccolata.

Ma non faceva mai colazione, a parte una o due tazze di caffè. Jeanne ha goduto di una vita piuttosto agiata, durante la quale ha fatto diversi tipi di attività fisica. Ha infatti praticato il nuoto, il tennis, il pattinaggio, ed è andata in bicicletta fino all’età di 100 anni. Si è inoltre sempre impegnata in piacevoli passatempi, come suonare il pianoforte e fare musica con gli amici, oltre ad andare a caccia con il marito e scalare montagne.

L’incontro con Vincent Van Gogh

La signora Jeanne Calment ha sempre mantenuto una memoria molto lucida fino alla fine, conservando il ricordo di quando incontrò, a 13 anni, addirittura il celebre pittore Vincent Van Gogh. L’artista andava infatti a comprare tele e pennelli nella bottega di suo zio. A volta Jeanne si tormentava, chiedendosi perché fosse rimasta l’unica persona viva della sua famiglia. Negli anni vide infatti scomparire il marito, l’unica figlia morta di polmonite a 36 anni, e il nipote da lei cresciuto, morto a soli 34 anni a seguito di un incidente stradale.

persona più longeva

Proprio in occasione del centenario dell’arrivo di Van Gogh ad Arles, nel 1988, Jeanne divenne una celebrità. I giornalisti giunti in città per la ricorrenza la intervistarono per farsi raccontare dell’incontro con il pittore, esattamente di un secolo prima, nel 1888.

C’è poi un altro curioso episodio, che Jeanne commentò in merito alle strane conseguenze della longevità. Nel 1965, quando Jeanne aveva 90 anni e nessun erede, la donna si era accordata con un avvocato. L’uomo, di 47 anni, comprò il suo appartamento con una formula simile alla nuda proprietà. Purtroppo per lui, però, non riuscì mai a entrare nella casa della signora. L’uomo morì infatti nel 1995, due anni prima di Jeanne.

Jeanne smise di fumare quando aveva 120 anni. Lo fece solo perché, ormai del tutto cieca, non era più in grado di accendersi la sigaretta da sola. Jeanne rinunciò anche al suo bicchierino di porto quotidiano su consiglio del medico. Forse furono proprio queste piccole privazioni che le fecero confessare di non volere arrivare alla fine del secolo. Lo disse nel giorno del suo 122° compleanno. “Ne ho avuto abbastanza” confessò molto chiaramente la donna. Jeanne Calment morì alle 10 di mattina del 4 agosto 1997, per cause non specificate.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche