> > Judo: Gennaro Pirelli vince il Grand Slam di Tokyo nei 100 kg e vola al Jerus...

Judo: Gennaro Pirelli vince il Grand Slam di Tokyo nei 100 kg e vola al Jerusalem Masters

default featured image 3 1200x900

Tokyo, 4 dic. - (Adnkronos) - Gennaro Pirelli trionfa nella categoria 100 kg al Tokyo Metropolitan Gymnasium, teatro dell’ultimo Grand Slam dell’anno di judo. Un percorso straordinario quello del ventiduenne napoletano, che dopo la vittoria per immobilizzazione sul maltese Isaac Bezzina ...

Tokyo, 4 dic.

– (Adnkronos) – Gennaro Pirelli trionfa nella categoria 100 kg al Tokyo Metropolitan Gymnasium, teatro dell’ultimo Grand Slam dell’anno di judo. Un percorso straordinario quello del ventiduenne napoletano, che dopo la vittoria per immobilizzazione sul maltese Isaac Bezzina ha eliminato il campione olimpico uscente, il giapponese Aaron Wolf, letteralmente incapace di trovare una soluzione alle prese e agli anticipi del lucidissimo azzurro. Soluzione che è risultata impossibile da trovare anche per Asley Gonzalez, cubano trentatreenne che dall’anno scorso gareggia nei 100 kg per la Romania dopo aver vinto nei 90 kg un titolo mondiale (2013) ed un argento olimpico (2012).

Instancabile ed inesauribile, Gennaro Pirelli ha avuto la meglio nella lotta sulle prese e ha sempre portato l’attacco in anticipo riuscendo anche in questo caso ad ipnotizzare l’avversario. Capolavoro, quindi, quello realizzato in finale su Kentaro Iida, contro il quale la terza sanzione è arrivata dopo 7 minuti e 52 secondi di golden score.

Gennaro Pirelli conquista dunque il primo posto nel Grand Slam più difficile, quello in cui il Giappone schierava quattro atleti per categoria.

Di giapponesi, oggi, ne ha sconfitti tre e con i mille punti guadagnati è salito al 23° posto della classifica mondiale dei 100 kg, categoria che ha abbracciato soltanto pochi mesi fa. L’azzurro parteciperà dunque al Jerusalem Masters in Israele (20-22 dicembre), evento conclusivo del 2022 che metterà a confronto i migliori 36 di ogni categoria. “Sono venuto qui assieme ad Enrico (Parlati, ndr) che ringrazio per avermi accompagnato e seguito, per conquistare il pass per il Masters a Gerusalemme – dice Pirelli appena sceso dal podio -.

Devo dire che oggi stavo molto bene e l’ho dimostrato: combattere con tre giapponesi non è stato facile, ma con il cuore e con la testa ce l’ho fatta. Ringrazio il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, la Nippon e tutti quelli che mi hanno seguito da casa”.