Juventus, Higuaín chiede una buonuscita per andarsene
Juventus, Higuaín chiede una buonuscita per andarsene
Sport

Juventus, Higuaín chiede una buonuscita per andarsene

Higuain chiede buonuscita
Higuain chiede buonuscita

L'arrivo di CR7 apre la porta al sacrificio dell'argentino, che sarebbe richiesto dal Chelsea di Sarri. Ma il "Pipita" vuole 7 milioni per andarsene.

Cristiano Ronaldo alla Juventus è stato ribattezzato “il colpo del secolo”: un trasferimento storico che la Serie A aspettava da tantissimi anni, e una dichiarazione di intenti da parte del club bianconero che vuole continuare a dominare in Italia e alzare ulteriormente il suo livello in ottica europea, per centrare anche il trionfo in Champions League. Tra i tifosi in visibilio e i compagni che hanno già accolto sui social il fenomeno portoghese c’è però chi non ha alcun motivo per sorridere: si tratta di Gonzalo Higuaín, che è dato come il più probabile sacrificato per rientrare dalla spesa effettuata per acquistare il Pallone d’Oro dal Real Madrid. L’argentino, arrivato nell’estate 2016 dal Napoli a fronte di un esborso di oltre 90 milioni di euro, vedrebbe terminare così la sua avventura a Torino dopo appena due stagioni, durante le quali ha contribuito sì alla conquista degli ultimi due scudetti, senza però guadagnarsi lo status di intoccabile da parte di società e tifosi, che oggi lo considerano tutto fuorché una pedina irrinunciabile, anche per questioni di età.

Ma per lasciare i bianconeri, il “Pipita” pretenderebbe una ricca buonuscita.

Higuaín chiede la buonuscita per lasciare la Juventus

Gettando un occhio ai moltissimi messaggi pubblicati dai giocatori dalla Juventus per accogliere l’arrivo di Cristiano Ronaldo, ribattezzato “il colpo del secolo”, è impossibile non notare un’assenza particolarmente pesante e significativa, quella di Gonzalo Higuaín, sui cui profili non compare alcun post di benvenuto dedicato al portoghese.

Una mancanza che in realtà è più che giustificata. Higuaín è arrivato a Torino nell’estate 2016, quando la Juventus sborsò circa 90 milioni di euro per rubare al Napoli il capocannoniere della Serie A appena conclusa: una mossa che al tempo strappava a una concorrente il suo giocatore più importante e ribadiva la volontà dei bianconeri di continuare a dominare la Serie A.

Due stagioni dopo, la Vecchia Signora è cresciuta ulteriormente, dimostrandosi capace di aggiudicarsi uno dei giocatori più forti al mondo. In questo nuovo contesto, anche un giocatore come il “Pipita” sembra essere di troppo, e la sua cessione appare come la via più logica per rientrare dal sacrificio economico necessario per arrivare a CR7.

A quasi 31 anni di età, infatti, anche i 55 gol di Higuaín in due stagioni appaiono sacrificabili di fronte alla prospettiva di poter contare su Ronaldo. Molto più rischioso sarebbe rinunciare a un giocatore come Dybala, giovane, forte e con margini di miglioramento ancora grandi.

Per tutte queste ragioni è ormai chiaro che il “Pipita” sia ufficialmente sul mercato: tra le destinazioni più probabili si parla molto del Chelsea, che ha esonerato Antonio Conte e si prepara ad accogliere Maurizio Sarri. Proprio con lui, a Napoli, Higuaín disputò la migliore stagione della sua carriera, conclusa con 36 gol in Serie A.

Al momento, gli unici ostacoli al passaggio dell’argentino in Premier League sembrerebbero essere la valutazione fatta dai bianconeri, tra i 50 e i 60 milioni di euro, e la richiesta da parte dell’attaccante di una buonuscita di circa 7 milioni per lasciare subito il club, soluzione che la Juventus preferirebbe.

Secondo alcune indiscrezioni, Higuaín potrebbe fare parte di un pacchetto unico che comprenderebbe anche il difensore Rugani, anch’esso richiesto dai Blues. Insomma, dopo aver completato l’acquisto più importante dell’estate, la partenza del “Pipita” è la nuova priorità del mercato bianconero.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alessandro Bai
Alessandro Bai 189 Articoli
Alessandro Bai, nato nel 1991 a Milano, città che ama ma da cui non può fare a meno di spostarsi (e ritornare, sempre). Una mamma brasiliana, un anno di studi in Inghilterra e la passione per le lingue mi hanno dato l'apertura mentale che cerco di riportare nel giornalismo. Racconto di sport per fare emozionare.