×

Kenya, arrestato “l’uomo vampiro”: ha ucciso 10 bambini e ne ha bevuto il sangue

Kenya, è stato arrestato l'uomo vampiro, chiamato così perché ha ucciso 10 bambini e ha bevuto il loro sangue. Si chiama Masten Milimo Wanjala e ha 20 anni.

Uomo vampiro

Kenya, è stato arrestato l’uomo vampiro, chiamato così perché ha ucciso 10 bambini e ha bevuto il loro sangue. Si chiama Masten Milimo Wanjala e ha 20 anni. Ha lasciato una lunga scia di sangue prima di essere arrestato. 

Arrestato in Kenya l’uomo vampiro: si chiama Masten Milimo Wanjala

Si chiama Masten Milimo Wanjala e ha 20 anni, ma è stato definito “l’uomo vampiro” per i terribili atti che ha commesso su una decina di bambini. Il ragazzo è stato arrestato in Kenya per l’omicidio di due bambini. I loro corpi sono stati trovati in una zona boschiva della capitale, Nairobi, ma gli omicidi che ha commesso sono molti di più. Il 20enne, che è stato definito un “vampiro assetato“, ha rapito e ucciso a sangue freddo dieci bambini.

Secondo quanto riportato dalle autorità, avrebbe bevuto il loro sangue. 

Arrestato l’uomo vampiro: ha ucciso 10 bambini e ne ha bevuto il sangue

Il 20enne ha confermato di aver ucciso dieci minorenni, come è stato riportato dalla polizia. Hanno descritto il suo arresto come un passo molto importante nelle indagini sull’ondata di inquietanti scomparse di bambini in Kenya. Ci sono almeno due minori al giorno di cui si sono perse le tracce nel Paese durante le ultime settimane.

Wanjala ha massacrato da solo le proprie vittime nella maniera più spietata, talvolta succhiando il sangue dalle loro vene prima di giustiziarle” ha spiegato la direzione delle indagini criminali su Twitter. L’uomo è stato descritto come un “vampiro assetato di sangue“, che ha commesso i reati peggiori. 

Arrestato l’uomo vampiro: gli omicidi

Gli omicidi commessi dal 20enne, che aveva preso di mira ragazzini di 12 e 13 anni, risalgono a 5 anni fa.

Secondo la polizia, le piccole vittime sono state drogate e dissanguate. Alcune di loro sono state anche strangolate. La sua prima vittima, come riportato dalla polizia, è stata una ragazzina di 12 anni che è stata rapita 5 anni fa nella contea di Machakos, a est di Nairobi. Gli omicidi sono continuati. L’uomo aveva chiesto alla famiglia di un minore 30 mila scellini kenioti, equivalenti a 234 euro, per poi ucciderlo. L’uomo non ha mai espresso pentimento per le terribili violenze che ha commesso sui minori e ha spiegato agli investigatori di aver provato “molto piacere” durante gli omicidi. L’arresto di Wanjala è finito sulle prime pagine di tutti i giornali locali. 

Contents.media
Ultima ora