Kimbo slice morto: chi era il lottatore arti marziali
Kimbo slice morto: chi era il lottatore arti marziali
News

Kimbo slice morto: chi era il lottatore arti marziali

KIMBO SLICE
KIMBO SLICE

È morto stanotte all’età di 42 anni il lottatore Kimbo Slice. Le cause del decesso però sono ignote.
Kevin Ferguson, chiamato Kimbo Slice era nato a Nassau, l’8 febbraio 1974 ed è stato un lottatore di arti marziali miste e pugile bahamense naturalizzato negli Stati Uniti. Kimbo diventa famoso negli anni 2000, soprattutto per le sue apparizioni su internet dove vennero diffusi i filmati dei suoi combattimenti clandestini che svolgeva oltre al suo lavoro di guardia del corpo di una casa di produzione di film a luci rosse. Le forze dell’ordine non intervennero mai, perché i combattimenti erano considerati consensuali per i contendenti. La rivista americana “Rolling Stones” soprannominò Kimbo Slice “Il Re dei combattenti di strada”.
Dopo essersi lasciato i combattimenti di strada alle spalle, iniziò a combattere ufficialmente nelle arti marziali miste, allenato da Bas Rutten. Dal 2010 infatti praticò anche pugilato, disciplina nella quale rimase imbattuto (non essendosi però mai cimentato in un incontro della durata superiore ai quattro round né, di conseguenza, con avversari di un certo spessore per questa disciplina.

Kimbo Ha combattuto per l’ultima volta il 19 febbraio scorso, sconfiggendo DhafirDada 5000Harris nell’ambito della Bellator MMA (torneo di arti marziali miste a eliminazione diretta). Il successo è però stato annullato in seguito alla sua positività al nandrolone rilevata nei test precedenti all’incontro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche