Kingdom Come: Deliverance recensione
Kingdom Come: Deliverance recensione
Videogiochi

Kingdom Come: Deliverance recensione

kingdom come: deliverance recensione
kingdom come deliverance

Gli appassionati dei giochi di ruolo possono contare su un nuovo titolo medievale. In questa recensione i dettagli di Kingdom Come: Deliverance.

Gli appassionati dei giochi di ruolo di tutte le console possono contare su un nuovo valido titolo ambientato nel medioevo, pronto per essere spacchettato a colpi di ascia e installato a colpi di martello. In questa breve recensione le caratteristiche di Kingdom Come: Deliverance.

Dettagli su Kingdom Come: Deliverance

Kingdom Come: Deliverance è un gioco di ruolo sviluppato dalla casa di produzione ceca Warhorse Studios e distribuito nel febbraio del 2018 da Deep Silver. Gli sviluppatori hanno deciso di distribuirlo sia su console che su pc: il gioco vedrà la luce su Xbox One, PlayStation 4, e quindi anche su Microsoft Windows.

Il figlio di un fabbro in guerra

Il gioco è ambientato nell’Anno Domini 1403, precisamente nella teutonica, fredda Boemia. Il giocatore seguirà le orme di Henry, il protagonista dell’avventura, sventurato figlio di un fabbro e minatore nei pressi del piccolo borgo di Skalitz, nell’attuale Repubblica Ceca. I sicari di Sigismondo, imperatore del Sacro Romano Impero, arrivano improvvisamente nel villaggio minerario per depredarlo delle sue risorse: argento e metalli preziosi per creare nuove armi ed equipaggiamenti per i soldati dell’esercito imperiale.

Il massacro porta via a Henry il povero padre, ma il figlio non si scoraggia, e si arruola immediatamente nell’esercito di Radzig, il feudatario locale. Da questo momento inizia la nostra avventura.

Requisiti minimi e consigliati per pc

Mentre per i possessori di Ps4 e Xbox One sarà sufficiente possedere la console di base, per i giocatori che lo vorranno installare sul proprio pc, Kindom Come: Deliverance richiede, come sistema operativo, almeno Windows Vista, un Intel Core i7-4790 da 3,60 GHz, 2 gigabyte di memoria RAM, e una scheda video Nvidia GeForce GT 520, piuttosto che una ATI Radeon HD 6450. I requisiti consigliati, invece, prevedono come sistema operativo Windows 7, come processore un Intel Core i5-2300 da 2.8 GHz, piuttosto che un Amd FX-6100, 8 gigabyte di RAM, e come scheda grafica una Nvidia GeForce 680 GTX, piuttosto che una scheda AMD Radeon HD790. Naturalmente l’utente, per sostenere il peso del gioco, può possedere anche pezzi dalla potenza analoga.

Inoltre dalle impostazioni per pc è possibile modificare i parametri per arrivare alla stabilità di gioco.

Quanto costa

Kingdom Come: Deliverance per pc si può acquistare sulla nota piattaforma videoludica di Steam a 49,99€, prezzo comprensivo di tasse. Sempre su Steam è possibile per l’utente acquistare anche due contenuti aggiuntivi: la soundtrack del gioco a 9,99€ e il suo art book esclusivo a 4,99€. Per Xbox One e Ps4 sarà possibile acquistare il gioco prezzo i punti vendita o anche online per una cifra che si aggira tra i 53,99€ e i 60€, per l’edizione di base. Sono presenti tuttavia anche due edizioni differenti per le due console: la Collector’s Edition, comprensiva di componenti aggiuntivi quali una mappa in tessuto e una action figure, e la Special Edition, comprensiva di nuove mappe di gioco e di una armatura da indossare in game. La prima ha un costo di 80,98€, e la seconda un costo di 60,98€.

Ricordiamo che su amazon è possibile acquistare il videogame nelle varie versioni.

Di seguito vi segnaliamo le versioni ps4

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche