×

Kiribati: l’antico villaggio abbandonato in Oceania può sparire

kiribati 001 768x510

E’ anche chiamata Christmas o Kiritimati (Natale) ed è un’ isola appartenente al Pacifico Centrale, appartenente alla repubblica di Kiribati dal 1919 e il nome è preso dalla data di scoperta da parte dell’ esploratore James Cook, il 25 Dicembre 1777.

Fu una colonia britannica fino al 1979.

Questo luogo situato in Oceania è popolato da cinquemila abitanti e per via del suo fuso orario – UTC+14 – è il primo posto al mondo dove avviene il cambio data e in cui si festeggia il Capodanno.

Vanta inoltre la superficie più grande del mondo tra gli atolli con il suoi 389 chilometri quadrati, contando anche 32 atolli.

E’ anche composta da cinque villaggi: London (è il capoluogo amministrativo), Tabwakea, Banana, Poland e Paris che è invece abbandonato.

L’ aeroporto internazionale di Cassidy è invece situato nei pressi di Banana ed è collegato settimanalmente a Honolulu e Nadi con la compagnia aerea Air Pacific.

Ma il problema attuale di Kiribati è che a causa dell’innalzamento dei mari dovuto al riscaldamento globale sta per scomparire per sempre nell’arco di pochi decenni: il suo presidente, Anote Tong, sostiene infatti che alcune nazioni industrializzate stanno contribuendo al disastro; basti pensare a Banaba, un’isola corallina ricca di fosfati che è stata sfruttata a fondo dal Regno Unito, quando la zona era un dominio coloniale britannico.

Si spera che questo gioiello del pacifico venga salvaguardato e che i suoi abitanti non siano costretti a trovare un’altra sistemazione.

1 / 5
Cassidy International Airport terminal Kiritimati 16 Nov 2005
1 / 5
Cassidy International Airport terminal Kiritimati 16 Nov 2005
kiribati
kiribati mappa
kiribati mare
Kiribati Hero
Contents.media
Ultima ora