×

L’allarme dell’ISS: molti più casi di Covid rispetto a quelli tracciati

Secondo l'ISS è probabile che ci siano molti più casi Covid-19 rispetto a quelli segnalati, anche a causa dell'alto tasso di reinfezione.

iss allarme covid

L’Istituto Superiore per la Sanità (ISS) ha lanciato l’allarme: in questa fase è probabile che ci siano moltissimi casi di contagio Covid-19 non segnalati.

Molti più casi Covid rispetto a quelli segnalati

L’Istituto Nazionale per la Sanità (ISS) ha spiegato che i nuovi casi di Covid sono in realtà molti di più di quelli che dice quotidianamente il bollettino.

Questo perché in questa fase epidemiologica, caratterizzata dalla circolazione di varianti altamente trasmissibili:

«C’è verosimilmente stato un forte aumento della quota di persone che hanno avuto un’infezione non notificata ai sistemi di sorveglianza per motivi legati a fenomeni di sottodiagnosi o autodiagnosi».

Aumentano anche i casi di reinfezione

Ancora, la percentuale di reinfezioni da Covid sul totale dei casi segnalati risulta, nell’ultima settimana, pari a 8,4%, in aumento rispetto alla settimana precedente.

È quanto emerso dal rapporto esteso pubblicato dall’ISS, in cui si sottolinea che dal 24 agosto 2021 al 22 giugno 2022 sono stati segnalati 556.406 casi di reinfezione, pari a 4.0% del totale dei casi notificati.

L’analisi del rischio di reinfezione evidenzia un aumento del rischio nei non vaccinati contro il Covid soprattutto nelle donne e nelle fasce di età più giovani.

L’efficacia della dose booster e il tasso di ospedalizzazione

L’efficacia del vaccino nel periodo di Omicron nel prevenire i contagi è pari al 54% in chi ha avuto la dose booster, mentre contro la malattia grave protegge nell’86% dei casi (sempre con dose booster).

Tra gli altri dati, si segnala l’aumento del numero di casi e delle ospedalizzazioni, mentre i ricoveri in terapia intensiva e decessi risultano ancora in diminuzione.

Contents.media
Ultima ora