×

L’annuncio del ministro Fedorov: Elon Musk invia nuovi aiuti all’Ucraina

Sui social è stato postato l’annuncio del ministro della Transizione Digitale di Kiev Mykhailo Fedorov: Elon Musk ha inviato nuovi aiuti all’Ucraina

Elon Musk

L’annuncio del ministro della Transizione digitale di Kiev Mykhailo Fedorov ha il tono propagandistico di un altro obiettivo raggiunto: Elon Musk invia nuovi aiuti all’Ucraina e sarebbero arrivati ad oltre cinquemila i terminali internet di StarLink attivi nel paese attaccato dalla Russia.

E da questo punto di vista i post social di Fedorov hanno il sapore di una vera guerra parallela a Vladimir Putin. Ecco quello che annuncia l’iniziativa bis di Musk: “Un nuovo lotto di stazioni Starlink! Mentre la Russia blocca l’accesso a Internet, l’Ucraina sta diventando più aperta al mondo intero. Grazie Elon Musk!”.

Elon Musk invia nuovi aiuti all’Ucraina

Con il bellicoso Musk Fedorov opera e collabora da tempo ed il rapporto tra i due è cominciato nei primi giorni della guerra con la prima richiesta di attivare StarLink gratis per l’Ucraina appena attaccata.

E l’imprenditore sudafricano con base negli Usa aveva dato il via libera e da quel momento in Ucraina è stato possibile connettersi con tutta la rete. Per installare Starlink in un’area serve dotarsi anche di un terminale che sia in grado di attaccarsi al segnale. Musk aveva provveduto inviando tutto in pochi giorni. L’obiettivo di StarLink è quello di portare internet a banda larga nelle aree dove il segnale delle antenne tradizionali è scarso.

Perché StarLink può essere una vera arma

E si tratta tra l’altro di un tipo di di tecnologia molto più stabile, stabile ed utile anche nei teatri di guerra. Perché? Innanzitutto perché i satelliti non possono essere raggiunti dai bombardamenti (anche se i missili Zircon della Russia volano a quote stratosferiche) e poi perché i sistemi di puntamento degli armamenti a gps funzionano al millimetro, come ad esempio di droni turchi Bayaktar utilizzati da Kiev.

Contents.media
Ultima ora