×

L’Aquila, l’incidente nell’asilo: parla la proprietaria dell’automobile

Il terribile incidente accaduto nell'asilo a L'Aquila ha scosso profondamente la proprietaria dell'automobile che ha investito i bambini

L'Aquila

La donna proprietaria dell’automobile che ha investito i bambini dell’asilo a L’Aquila è ancora in stato di shock per l’accaduto. La 38enne non riesce a darsi pace e prova a raccontare la sua versione dei fatti.

L’Aquila, terribile incidente in un asilo: cinque bambini feriti e un morto

Una di quelle notizie che si spererebbe di non dover mai leggere: un bambino è rimasto ucciso investito da un’automobile mentre si trovava nel cortile del suo asilo a L’Aquila. Altri cinque bambini sono rimasti feriti dopo che il mezzo ha sfondato la recinzione esterna della scuola. Il piccolo che non ce l’ha fatta si chiama Tommaso e aveva solo quattro anni.

Il racconto della proprietaria dell’automobile

La 38enne di origini bulgare, proprietaria dell’automobile che ha causato l’incidente, ha spiegato al suo avvocato che cosa è accaduto in quell’asilo: Ho lasciato mio figlio in auto, sono sicura di aver lasciato la macchina in pianura e di avere inserito la marcia, non mi ricordo di aver inserito il freno a mano. Poi ad un certo punto sono andata a prendere le due mie figlie gemelline. Me la sono vista passare avanti, ho provato a fermare la macchina con le mani, ma non ci sono riuscita.

Siamo distrutti e addolorati. Chiediamo e chiederemo ancora scusa alla famiglia del povero Tommaso e dei bambini feriti.” La donna, che abita a L’Aquila già da moltissimi anni, prosegue poi nello spiegare che cosa ha visto, una volta scesa dalla sua auto, e le sue emozioni una volta appreso quello che era tragicamente accaduto davanti ai suoi occhi: Mio figlio durante la corsa ha cercato di uscire dalla macchina sbattendo la testa dentro l’abitacolo.

Io e tutta la mia famiglia non riusciamo a darci pace, questa tragedia ci segnerà per la vita. Le mie figlie hanno visto le drammatiche scene e sono sotto shock.”

Contents.media
Ultima ora