×

L’assassino di Robert Kennedy sarà liberato dopo 53 anni di carcere

L'assassino del senatore democratico Robert Kennedy sarà liberato dopo 53 anni di carcere: la decisione definitiva arriverà nelle prossime settimane.

L'assassino di Kennedy sarà liberato

Sirhan Sirhan, l’assassino di Robert Kennedy condannato all’ergastolo per aver ucciso il politico americano candidato alleelezioni presidenziali del 1968, sarà liberatto dopo 53 anni di carcere.

L’assassino di Kennedy sarà liberato

Ad esprimersi a favore della scarcerazione dell’uomo, 77 anni e dietro le sbarre da quando ne aveva 24, sono stati anche i figli del senatore democratico Robert F.

Kennedy Jr. e Douglas Kennedy, uno dei quali lo ha definito “un essere umano meritevole di compassione e amore“.

Era la sedicesima volta che Sirhan compariva davanti alla commissione californiana per la libertà vigilata, la prima però in cui la Procura non ha sostenuto la necessità che il condannato restasse dietro le sbarre. La decisione del rilascio dovrà ora essere riesaminata nei prossimi 90 giorni dal Parole Board della California prima che diventi definitiva.

Il governato dello stato, Gavin Newsom, avrà poi 30 giorni di tempo per confermare/respingere la scarcerazione o rinviare la decisione al board.

L’assassino di Kennedy sarà liberato: chi è

Shiran Shiran, rifugiato palestinese cristiano, aveva maturato odio nei confronti di Kennedy per il suo sostegno agli aiuti militari statunitensi per Israele. Si maccchiò quindi dell’omicidio dell’uomo a Los Angeles, dopo che quest’ultimo aveva tenuto un discorso in seguito alla sua vittoria alle primarie democratiche in California.

Un atto che gli costò la condanna a morte il 17 aprile 1969, sentenza commutata in ergastolo nel 1972 dopo che la Corte Suprema della California nel 1972 abolì temporaneamente la pena capitale.

Contents.media
Ultima ora