> > L'audio della sorella del killer De Pau: "Lui è fuori di testa"

L'audio della sorella del killer De Pau: "Lui è fuori di testa"

De Pau preso in consegna dalla polizia

L'audio della sorella del killer De Pau al 112: "Lui è fuori di testa e farfugliava di donne uccise, di sangue, di coltelli e di cose varie"

L’audio della sorella del presunto killer di Roma Giandavide De Pau è agghiacciante: “Lui è fuori di testa”.

Non solo i video delle sue atrocità ma anche le parole allarmate della consanguinea. Il fermo di De Pau è stato convalidato nelle ore scorse dal Gip e l’uomo è in carcere di Regina Coeli con l’accusa del triplice omicidio di tre donne nel quartiere Prati di Roma.

L’audio della sorella del killer De Pau

Ma quello che in queste ore più sconvolge sono non sono solo due video della mattanza ripresi con il telefonino, ma il contenuto della chiamata che la sorella di De Pau al 112.

Storie Italiane ne ha mandato in onda alcuni frames: “Pronto, buongiorno. Senta io sono la sorella di Giandavide De Pau, allora le spiego… mio fratello che è sparito ieri, sotto l’uso di sostanze, completamente fuori di testa, una persona che non sta bene quando fa uso di sostanze e l’ho sentito questa notte”.

La rivelazione: “Mi ha detto che c’era sangue”

E poi: “È riuscito a trovare un telefono perché ha il telefono spento da ormai un giorno e mezzo e farfugliava di donne uccise, di sangue, di coltelli e di cose varie.

E io mi sono sentita di chiamarvi”. Il carabiniere le chiede: “E che le ha detto signora?” “Mi ha detto che c’era sangue ‘Perché quella stava sul letto‘, perché poi c’erano i servizi segreti, perché poi lui diventa matto quando fa uso di sostanze. Dice c’era sangue ‘Non so se sono stato io, non mi ricordo niente’“.