×

L’ex consigliere di Putin: “Zelensky verrà ucciso dai nazisti di Azov”

L’ex consigliere di Putin: “Zelensky “Potrebbe restare a capo di questo pezzetto di Ucraina filoamericana ma io credo che verrà ucciso dai nazisti di Azov”

La Russia vuole Volodymyr Zelensky morto

In una intervista rilasciata a Repubblica L’ex consigliere di Vladimir Putin Serghej Markov non ha avuto dubbi: “Zelensky verrà ucciso dai nazisti di Azov”. Lo stretto collaboratore del capo del Cremlino dal 2011 al 2018 fa il punto ed illustra anche gli errori dello “zar” nel valutare gli effetti della guerra.

A suo parere “in Ucraina ci sono i nazisti al soldo degli Usa per seminare il terrore tramite strutture statali e non governative”. 

L’ex consigliere di Putin: “Zelensky verrà ucciso”

“L’obiettivo degli americani era fare dell’Ucraina un’anti-Russia, ma la maggior parte degli ucraini è russofona e russofila. La propaganda non bastava”. Perciò “hanno investito sui nazisti. Un presidente ebreo serve a dire che noi russi diciamo bugie”.

E sulla guerra? “Dipende da come andrà la manovra nel Donbass. I piani sono saltati. Ci si era spinti fino a Kiev perché si pensava che l’esecutivo sarebbe fuggito. Si presupponeva anche che l’esercito ucraino si sarebbe schierato con noi e non è successo”. 

“Annettere tutte le regioni russofone”

E ancora: “Il piano iniziale era uno Stato neutrale nella forma di una Repubblica ucraina federale associata all’Unione Russia-Bielorussia.

Ora è annettere le regioni più russofone. Resterà un territorio ucraino, ma ridotto”. Poi la chiosa truce ma certa su Volodymyr Zelensky: “Potrebbe restare a capo di questo pezzetto di Ucraina filoamericana, ma credo che verrà ucciso prima, ucciso da un parente delle vittime dei suoi crimini o dagli stessi nazisti di Azov”. 

Contents.media
Ultima ora