L’ex velina Vera Atyushkina: “Io e la setta ‘della Hunziker’ ”
L’ex velina Vera Atyushkina: “Io e la setta ‘della Hunziker’ ”
Lifestyle

L’ex velina Vera Atyushkina: “Io e la setta ‘della Hunziker’ ”

La setta cercò di usarla come esca
La ex velina contro uno specchio.

L’ex velina Vera Atyushkina racconta come la setta che plagiò Michelle Hunziker, avesse cercato di usarla come esca per arrivare ad un suo amico.

L'ex velina bionda

Dopo Michelle Hunziker, anche l’ex velina di Striscia la Notizia, Vera Atyushkina rivela di essere stata vittima della stessa setta, o almeno di aver rischiato di esserlo – Michelle lo fu per 5 anni, dal 2001 al 2006, finendo per rovinare il suo matrimonio con Eros Ramazzotti, terminato nel 2002 dopo sette anni d’amore, di cui quattro di matrimonio, dopo la nascita della figlia Aurora -.

La conduttrice

“A capo” di tale gruppo c’era la “maga dei vip” Giulia Berghella, della quale, all’indomani della separazione di Eros e Michelle si parlò moltissimo, dato che la conduttrice si era legata al figlio di questa, Marco Sconfienza, e poi all’ex compagno della donna, Salvatore Passaro – quindi Eros volle che la figlia Aurora non avesse contatti con la Berghella -.

Ex veline

Ebbene, ecco il drammatico racconto che Vera Atyushkina fa al settimanale Oggi: tutto ha inizio in un resort della Puglia, aperto dalla cosiddetta maga, il cui figlio, appunto Marco Sconfienza, manager dell’ex velina per un certo periodo, l’aveva invitata.

“Un posto magnifico”

Avvicinata da una setta

Il resort si chiama “La rosa dei 4 venti” e dato che Sconfienza aveva saputo che la Atyushkina era in vacanza in a Taranto con un amico, la invitò nella struttura ricettiva aperta dalla madre, descrivedogliela come “un posto magnifico”. Vera ha detto di essere stata irretita dalla Berghella in modo simile a Michelle: “A un certo punto si avvicinò e cominciò a fissarmi in un modo strano.

Ebbi la sensazione netta, precisa, che mi stesse studiando. Che stesse cercando le mie debolezze, la via per domarmi e sottomettermi. Mi creda: è uno sguardo che non dimentichi…”. E anche a lei dette lo stesso consiglio: “Devi abbandonare questo lavoro, la tv non fa per te. Se vuoi capire qual è la tua strada devi venire a fare delle sedute qui da me”. Poi la frase delirante: “Solo qui sopravviveremo: se verrete da noi, se ci seguirete, vi salverete”. La Berghella era una fervente sostenitrice della profezia Maya secondo cui nel 2012 sarebbe finito il mondo.

Sono riusciti a “salvarsi”

L'ex velina si è salvata

Vera cominciò ad essere assalita dall’angoscia, voleva andarsene da quel luogo “strano” in cui “tutti si muovevano con una lentezza esasperante, ti fissavano”. Ma la ragazza ben presto capì di essere stata solo un’esca: in realtà, a quanto pare, a Marco Sconfienza interessava il suo amico, del quale l’ex velina non fa il nome, limitandosi a dire che si tratta di un noto autore televisivo, che conosce tutti i grandi nomi del piccolo schermo italiano. Sconfienza attirò l’uomo a sè con una sciarpa blu di lana che gli aveva regalato, dicendo che gli voleva bene e che quell’indumento creava un tra loro un “legame indissolubile”. Vera e l’amico si accorsero che aveva appena pronunciato una sorta di formula, dato che Sconfienza l’aveva ripetuta, mentre faceva due nodi alla sciarpa. Fortunatamente, però, gli ospiti di quell’inquietante resort si insospettirono per quanto stava accadendo e praticamente fuggirono da lì, riuscendo a “salvarsi”. Lontano dalla Berghella e dal figlio, al contrario di quanto profetizzava “la maga dei vip”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche