×

L’ultimatum di Draghi ai partiti: “Se non vi va bene trovatevi un altro governo”

L’ultimatum di Draghi ai partiti: “O riuscite a garantire che i provvedimenti vengano approvati o si vota. Se non vi va bene trovatevi un altro governo”

Mario Draghi

L’ultimatum di Mario Draghi ai partiti è perentorio: “Se non vi va bene trovatevi un altro governo”. La sfuriata del premier arriva dopo la “bocciatura” in commissione del tetto al contante. Ha detto Draghi: “O riuscite a garantire che i provvedimenti una volta approvati all’unanimità in Consiglio dei ministri passino in Parlamento o il Parlamento si trova un altro governo”.

L’ultimatum di Draghi ai partiti dopo lo stop sul contante

Insomma, lo stop al tetto a mille euro al contante e le altre tre voci con cui il governo è andato sotto hanno fatto infuriare il Presidente del Consiglio, che ha detto ai capigruppo: “Non siamo qui per scaldare la sedia”. Poi ha evidenziato la sua distanza dai “giochi di Palazzo”. E ancora: “Quanto successo nelle ultime ore è grave.

Un voto unanime in consiglio dei ministri non può essere sconfessato un minuto dopo in commissione. Così non si va avanti”.

Lo spettro del voto anticipato evocato dal premier

Draghi poi ha motivato così, secondo Repubblica: “Ci sono delicate questioni internazionali. Dobbiamo approvare la legge sulla concorrenza, altrimenti perdiamo risorse. Abbiamo una delega fiscale ferma”. E lo spettro è quello del voto: “Se dobbiamo fare un anno di campagna elettorale, allora tanto vale dirlo chiaramente: abbiamo scherzato.

Tanto vale prenderne atto”. Il premier è pronto a farsi da parte ed a chiamare gli italiani al voto anticipato di primavera con l’avallo del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Contents.media
Ultima ora