×

La Camera ha approvato il Decreto taglia prezzi senza modifiche

I favorevoli sono stati 391, i contrari 45, due gli astenuti, perciò la Camera ha approvato il Decreto taglia prezzi per aiutare le famiglie e le imprese

L'emiciclo di Montecitorio

La Camera ha approvato il Decreto taglia prezzi senza modifiche e dppo il passaggio in Senato il governo Draghi incassa la fiducia con un’ampia maggioranza in aula. Il decreto contiene le misure urgenti per “contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina”.

Ma con quanti voti è passato il decreto? I favorevoli sono stati 391, i contrari 45, due gli astenuti.  Il si della Camera arriva dopo l’approvazione all’unanimità dal governo lo scorso 18 marzo.

La Camera ha approvato il Decreto taglia prezzi

Ma a quel punto il Decreto taglia prezzi doveva approdare in Parlamento per cominciare l’iter di conversione. E il prmo step è stato a Palazzo Madama: nel pomeriggio del 12 maggio è arrivato il primo ok dal Senato con 178 voti favorevoli, 31 contrari e un’astensione.

Toccava alla Camera e toccava anche in maniera celere. Perché? Per un motivo molto semplice: l’iter di conversione in legge era stato calendarizzato entro il 20 maggio 2022

Voci importanti per le famiglie

Non c’era tempo dunque per nuovi passaggi e l’approvazione sarebbe dovuta passare senza modifiche. Al centro del Decreto c’erano voci importanti come Il taglio di 30,5 centesimi al litro delle accise sulla benzina fino a luglio, il Bonus sociale allargato a 5,2 milioni di famiglie, che pagheranno luce e gas come l’estate scorsa. 

Contents.media
Ultima ora