×

La coppia rientrata dall’India in Italia è grave in ospedale: “Ora dobbiamo lottare”

Lei in ospedale con una polmonite bilaterale e lui in terapia sub intensiva: queste le condizioni della coppia rientrata in Toscana dall'India.

Coppia rientrata dall'India

La coppia rientrata dall’India in Italia si trova ricoverata all’ospedale Careggi di Firenze in gravi condizioni: l’uomo è intubato nel reparto di terapa intensiva mentre la donna, isolata in Malattie Infettive, necessita di ossigeno.

Coppia rientrata dall’India in ospedale

L’odissea di Simonetta, Enzo e della loro figlia di 2 anni Mariam Gemm non è dunque ancora finita. Dopo il rientro in Toscana a bordo di un aereo privato reso possibile grazie ad una raccolta fondi, i due hanno iniziato a manifestare i sintomi dell’infezione e per loro si è reso necessario un ricovero.

Lui, positivo al virus da giorni, era inizialmente asintomatico ma a causa di un peggioramento delle condizioni è stato trasferito nella terapia intensiva del polo universitario toscano.

Lei, già sintomatica, si trova invece costretta alla terapia dell’ossigeno.

Coppia rientrata dall’India in ospedale per blocchi respiratori

Simonetta è comunque riuscita a registrare un messaggio vocale ringraziando tutti coloro che hanno reso possible il loro arrivo in Italia. “E’ il momento più bello della nostra vita. Purtroppo abbiamo avuto due blocchi respiratori e non è stato facile“, ha spiegato. Ha dunque informato del loro ricovero, lei per una broncopolmonite bilaterale abbastanza importante e lui “in terapia sub intensiva dove purtroppo sta molto male“.

La loro figlia adottiva si trova invece al Meyer in un ambiente protetto dove sta bene e farà la sua quarantena. “Anche se la situazione rimane grave e impegnativa i medici ci hanno detto che siamo arrivati in tempo a casa e ora c’è solo da lottare“, ha aggunto la donna prima di ringraziare gli operatori che si stanno prendendo cura di loro.

Coppia rientrata dall’India in ospedale: parla l’avvocato Rondelli

Il messaggio vocale è stato spedito all’avvocato Elena Rondelli, che si è battuta per far tornare in Italia la famiglia Galli. Queste le sue parole: “Sono felice anch’io, il peggio è passato e ora devono combattere il virus. Ma ce la faranno, sono forti e hanno una grande fede“. La coppia è stata accolta al loro arrivo a Pisa dal sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi. L’uomo ha atteso sino a dopo mezzanotte che si concludesse lo sbarco e ha comunicato alla famiglia Galli che la sua città organizzerà una festa di benvenuto per Mariam non appena possibile.

Contents.media
Ultima ora