×

La Corea del Nord lancia un missile intercontinentale che cade vicino al Giappone

Moon Jae-in da Seoul: "Con questo test “Kim Jong-un ha violato la moratoria sui missili", la Corea del Nord ha lanciato un missile intercontinentale

Un Hwasong 17 su trasporto gommato speciale

Secondo quanto riferito da fonti ufficiali di Seoul la Corea del Nord ha lanciato un missile intercontinentale che è caduto vicino al Giappone, nell’area commerciale marittima di Tokyo. Poche settimane dopo il lancio di una testata balistica media Pyongyang avrebbe testato per la prima volta il suo nuovo Hwasong 17 e gli Usa sono preoccupati, dato che si tratterebbe dell’Icbm più grande mai realizzato nel paese, finora visto solo in parata.

La guardia costiera giapponese ha avvertito le navi nelle acque vicine della potenziale caduta di oggetti. L’ipotesi che possa essersi trattato del HWS 17 per ora resta tale, ma ci sono davvero pochi dubbi.

La Corea del Nord lancia un missile intercontinentale

E l’allarme è aumentato dal dato storico per cui questo sarebbe stato il primo lancio di un missile intercontinentale da parte della Nord Corea dal 2017. Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, ha spiegato che con questo test “Kim Jong-un ha violato la moratoria sui missili balistici che si era auto-imposto prima di avviare i colloqui diplomatici con l’allora presidente Usa Donald Trump”.

Un chiaro segnale di escalation con Washington

Ed è ovviamente un segnale di escalation in corso soprattutto all’indirizzo di Washington. Le autorità giapponesi che ne hanno monitorato e calcolato la gittata e la traiettoria sostengono che il missile avrebbe raggiunto la quota di 6mila chilometri, avrebbe volato per 71 minuti e avrebbe una gittata media di 1.100 chilometri: perfettamente in grado quindi, a contare il range effettivo, di raggiungere gli Usa.

Contents.media
Ultima ora