×

La danza messicana del cappello

default featured image 3 1200x900 768x576

150 323105 150x49

La storia della popolare danza messicana
La danza messicana del cappello è sempre stata un modo divertente per passare il tempo nelle fiestas del cinque maggio.

Chiamata jarape tapatì o in spagnolo, è una danza popolare che racconta una storia d’amore e un corteggiamento. Quando la gente sente dire “danza messicana del cappello” pensa subito a qualcuno che balla intorno a un sombrero, tuttavia, questa danza tradizionale si svolge tra una o più coppie, di cui una racconta la storia d’amore.

La musica è un mix di musica popolare messicana e venne composta nel diciannovesimo secolo da Jesús González Rubio, professore di musica a Guadalajara, Messico.

Tapatì o
significa proveniente da Guadalajara, Jalsico. Jarape è una sorta di ballo oppure può essere tradotto con il significato di “elixir”. Originariamente coerografata da Felipa Lopez per commemorare e ricordare la fine della Rivoluzione Messicana che si considera terminata intorno al 1920.

La storia racconta che questa danza divenne popolare nel 1919 quando la ballerina russa Anna Pavlova visitò il Messico e si innamorà della danza così come della cultura e dei costumi messicani dell’epoca, tanto che divennero parte delle sue performances.

Questa danza divenne così popolare che nel1924, il Ministro dell’Educazione José Vasconcelos la dichiarò danza nazionale del Messico, rendendola così importante da essere insegnata a scuola.
I costumi riflettono la ricca storia del Messico. Gli uomini indossavano quello che è chiamato charro, mentre le donne un completo chiamato china poblana.
In questa danza comincia l’uomo con una serie di zapateado, ovvero una sequenza di passi coerografati per conquistare la donna, fino a che l’uomo diventa barracho (ubriaco) e viene per questo respinto dalla donna.

A questo punto l’uomo getta il suo cappello per terra, quando la donna cerca di raccoglierlo, lui alza la gamba al di sopra della testa di lei, conquistandola. I due ballano insieme su un ritmo militare che simbolizza che sono ormai una cosa sola. La danza finisce con un bacio dietro il sombrero.

Contents.media
Ultima ora