> > La denuncia Onu: “Almeno 136 civili uccisi in Ucraina, fra loro 13 bambini”

La denuncia Onu: “Almeno 136 civili uccisi in Ucraina, fra loro 13 bambini”

Autobus di civili distrutto a Kharkiv

Il triste compito di capire quanto sta facendo male la guerra e i numeri con la denuncia Onu: “Almeno 136 civili uccisi in Ucraina, fra loro 13 bambini”

Nella guerra in Europa di questi giorni arriva la terribile denuncia dell’Onu: “Almeno 136 civili uccisi in Ucraina, fra loro 13 bambini”.

A riportarlo la Bbc, che ovviamente cita le Nazioni Unite nella triste conta dei civili morti per effetto diretto dell’invasione ad opera delle truppe della Federazione Russa. E tra quei i morti dovrebbero esserci 13 bambini. Tuttavia secondo un portavoce dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani, Liz Throssell, i morti reali dovrebbero essere molti di più. 

Sarebbero 136 civili uccisi in Ucraina, forse di più

E le previsioni al rialzo della dirigente Onu sembrano confermare altre stime molto più tremende, stime come quelle che arrivavano da Kiev già qualche giorno fa. Stando all’ultimo bilancio del governo ucraino invece sarebbero stati ben 352 i civili rimasti uccisi dall’invasione russa. E attenzione, la triste conta delle autorità di Kiev era aggiornata al giorno in cui venne diramato il relativo comunicato, vale a dire il 28 febbraio scorso, quindi quasi tre giorni rispetto ad oggi, 2 marzo. 

La conta dell’orrore di Kiev è più alta

Tra loro erano inclusi in un conteggio che pare divergere dai dati Onu: sarebbero stati purtroppo 16 i bambini colpiti dalle bombe o dai proiettili. Fra loro aveva fatto scalpore la storia di Polina, una bambina di soli 10 anni a cui in un empito di fantasia i genitori avevano dato il permesso di tingere due ciocche dei suoi capelli di rosa, consegnandola dopo l’orrore del suo decesso all’immaginario collettivo della brutalità della guerra.

La piccola era stata uccisa insieme a sua madre e suo padre nel tentativo di scappare da Kiev in macchina.