×

La Francia all’attacco del Gioiellino

Condividi su Facebook

Nelle sale potete ancora vedere Il Gioiellino, il film che racconta la storia del Crac Parmalat e se date un’occhiata ai giornali in questi giorni leggerete di un’altra vicenda che vede protagonista questa azienda italiana: la Francia, dopo l’acquisto di alcuni dei marchi più importanti del made in Italy (Gucci, Valentino, Ferrè, Bulgari) sta mettendo le mani anche sulla Parmalat, ad opera della Lactalis.
Cosa significano queste manovre da alta finanza per noi?
Innanzitutto uno svalutamento della gestione italiana e la dimostrazione che sta diventando davvero difficile per la nostra economia mantenere effettivamente italiane anche quelle aziende che devono proprio il loro successo grazie all’estro e alle capacità di imprenditori e creatori italiani.
A poco servirà il decreto legge voluto dal Ministro Tremonti volto a bloccare le scalate finanziarie di aziende straniere su quelle italiane, perché pare proprio che sia troppo tardi per rimediare.

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Alessia

“…quelle aziende che devono proprio il loro successo grazie all’estro e alle capacità di imprenditori e creatori italiani.” In questo caso, Francesca, più che all’estro direi alle ruberie di certi imprenditori italiani che, come nel caso Parmalat, hanno mandato sul lastrico migliaia di famiglie. Direi che se Parmalat diventasse di proprietà francese a me importerebbe poco; tutto questo sciovinismo di “bassa Lega” lascia il tempo che trova. Prima ci rendiamo conto di far parte di un’economia maggiore, di stampo europeo per intenderci, e meglio sarà per tutti (anche per non ripetere gli errori dell’Alitalia, per esempio, un’azienda fallita che è… Leggi il resto »

Leggi anche