×

La lamentela di un cliente a Vicenza: “Mi hanno messo a mangiare vicino ai gay”

Il cliente: “Messo a mangiare vicino ai gay”, e il locale: “Ci scusiamo davvero per il disagio, non avevamo capito che venisse dal Medioevo”

La recensione del cliente disturbato dai gay

Arriva da Vicenza la surreale vicenda della lamentela del cliente di un ristorante, la bruschetteria Faedo di Monte di Malo: “Mi hanno messo a mangiare vicino ai gay”. La recensione senza alcun senso di quell’avventore suscita la immediata ed esemplare replica dei titolari.

Ecco il testo della recensione diffusa sui social è dalla pagina Facebook “I Sentinelli di Milano” che l’ha mutuata da una page chiamata “Insultare su Trip Advisor sentendosi grandi chef”: “Mi hanno messo a mangiare di fianco a dei gay e sinceramente non mi sono sentito molto a mio agio durante la consumazione. Peccato, perché la bruschetta era molto buona”.

“Mi hanno messo a mangiare vicino ai gay”

 I Sentinelli hanno avuto la prontezza di pubblicare anche la risposta del locale: “Caro cliente, apprezziamo il suo impegno per valutare il nostro servizio attraverso la sua recensione, nonostante questo la invitiamo a non tornare a consumare la nostra bruschetta in quanto nel nostro locale accettiamo tutti, tranne gli omofobi”.

E ancora, in crescendo da applauso: “Ci scusiamo davvero per il disagio, non avevamo capito che venisse dal Medioevo”. 

“A saperlo l’avremmo messa in porcilaia”

“A saperlo l’avremmo messa a mangiare nella porcilaia, dove probabilmente si sarebbe trovato più a suo agio”. E in chiosa, sui loro account: “Con questo post vogliamo prendere una posizione ben definita contro coloro che la pensano allo stesso modo.

Ci sarebbe piaciuto dire direttamente queste cose a tale signore se solo ne conoscessimo il vero nome e cognome“.

Contents.media
Ultima ora