La mappa dell'indignazione tocca anche Palermo | Notizie.it
La mappa dell’indignazione tocca anche Palermo
Cronaca

La mappa dell’indignazione tocca anche Palermo

Mentre nel mondo si continua a parlare incessantemente della repressione dura del movimento Occupy Wall Street, costretta a sgomberi sia a New York che nelle altre città dalla East alla West Coast, in Italia si cerca di disegnare una mappa degli Indignati e dei loro accampamenti. Eccola. vxz Curioso l’inserimento nella mappa del centro occupato Anomalia. Se i tipi di protesta risultano simili a quelli delle altre comunità di Indignati italiani, la lotta di Anomalia si è concentrata principalmente con l’università di Palermo e del suo rettore, colpevole, a detta degli occupanti, di aver mandato la polizia a farli sgomberare la prima volta. Anomalia risulta essere solo una delle varie realtà che coordinano e gestiscono le proteste studentesche a Palermo, pronti a preparare una protesta diversa dal solito per il 17 novembre, altra giornata calda in tutta Italia. Anche in quel caso si procederà all’occupazione di uno dei simboli di Palermo, tutta da vedere la reazione delle forze dell’ordine, alle prese con una situazione del tutto nuova.

Abbonati a Palermo.Notizie.it, servizio gratuito!—> http://feedburner.google.com/fb/a/mailverify?uri=NotizieitFrancescoQuartararo&loc=en_US

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.