×

La minaccia della Cina: “Pronti ad usare la forza contro Taiwan”

La minaccia della Cina: "Pronti ad usare la forza contro Taiwan, da noi si usa dire che è meglio perdere mille soldati che un pollice di territorio!"

Il ministro degli Esteri di Pechino Wang Yi

La nuova minaccia della Cina è arrivata direttamente in territorio Usa: “Pronti ad usare la forza contro Taiwan“. Il ministro degli Esteri di Pechino Wang Yi lo ha detto ad Henry Kissinger a New York parlando dei possibili sviluppi della crisi con l’isola di fronte alla Cina.

Nel corso di un incontro a New York con il 90enne ex Segretario di Stato Usa Henry Kissinger Yi ha detto: “La Cina è pronta a invocare la sua legge anti secessione e a usare la forza per raggiungere la riunificazione di Taiwan“.

“Pronti ad usare la forza contro Taiwan”

Perché il ministro lo ha detto proprio a Kissinger? Perché fu proprio lui a perorare negli anni ’70 il riavvicinamento tra Stati Uniti e Cina.

Wang Yi ha replicato per vie traverse allo stesso Joe Biden che durante il programma 60 Minutes della Cbs aveva detto che la sua amministrazione è “pronta a combattere per difendere l’isola di Taiwan da eventuali attacchi cinesi”.

La visita di Pelosi e le esercitazioni

Ad agosto scorso la speaker della Camera Nancy Pelosi era arrivata in visita a Taipei e Pechino aveva avviato esercitazioni militari intorno all’isola. La chiosa di Wang Yi con Kissinger è stata truce: “C’è un vecchio detto in Cina: è meglio perdere mille soldati che un pollice di territorio!“.

Contents.media
Ultima ora